Decreto fiscale: pro e contro delle nuove norme

30/12/2016 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Confindustria ha analizzato il testo del decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017, a seguito delle modifiche apportate nel corso dell’iter di conversione in legge. Se è positivo il giudizio sulla norma che uniforma i termini di integrazione delle dichiarazioni a favore o a sfavore del contribuente entro il termine di decadenza dell’accertamento, Confindustria valuta come non del tutto migliorativi gli interventi in materia di definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione. Quali sono pro e i contro del decreto fiscale? Termini uniformati per integrare la dichiarazione a favore o a sfavore del contribuente. È questa una delle...

Voluntary bis: cosa indicare nella relazione di accompagnamento

29/12/2016 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

È on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate la bozza di relazione di accompagnamento da inviare entro il 30 settembre 2017 da parte dei contribuenti che - entro il 31 luglio 2017 - presenteranno l’istanza per aderire alla seconda edizione della voluntary disclosure. Nella relazione, secondo le prime indicazioni, occorrerà riportare, tra l’altro, l’ammontare degli investimenti e delle attività finanziarie detenute all’estero, i redditi che sono serviti per costituirli o acquistarli, i redditi che derivano dalla loro dismissione o dal loro utilizzo a qualunque titolo. L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile la bozza della relazi...

Unico tardivo all’ultima chiamata entro oggi

29/12/2016 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Scade oggi il termine ultimo per presentare la dichiarazione integrativa/sostitutiva per correggere eventuali errori e/o omissioni commessi in quella già presentata entro lo scorso 30 settembre nonché per inviare la dichiarazione in caso di mancata trasmissione del modello Unico entro la stessa scadenza. Contribuenti e intermediari sono, quindi, chiamati a provvedere all’adempimento dichiarativo sia per quel che concerne le imposte sui redditi (Ires e Irpef), l’Irap nonché l’Iva relativi al periodo d’imposta 2015. La possibilità di configurare la dichiarazione presentata entro i 90 giorni successivi alla scadenza ordinaria come integrativa/...

Servizi relativi a beni immobili - nuove regole dal 2017

29/12/2016 -  Davide Rossetti, Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2017 entrano in vigore le disposizioni contenute nel Regolamento di esecuzione UE del 7 ottobre 2013, n. 1042, integrativo e modificativo del Regolamento del 15 marzo 2011, n. 282, inerenti la definizione dei servizi relativi a beni immobili. L’inquadramento di tali servizi è determinante ai fini della corretta identificazione del Paese nel quale questi assumono rilevanza ai fini IVA. Per ovviare alle difficoltà degli operatori nella qualificazione dei servizi in parola, la Commissione UE ha pubblicato già nel 2015 le Note esplicative in materia. Nell’elaborato che segue, dopo aver fatto il punto sulle definizioni di “bene immobile&rd...

Il conflitto d'interessi tra creditori nel concordato preventivo e fallimentare

19/12/2016 -  Stefano Morri, Francesca Giovannardi

Crisi d'impresa

Il conflitto di interessi tra creditori nel sistema concordatario è da sempre oggetto di acceso dibattito giurisprudenziale e dottrinale. La normativa fallimentare non prevede disposizioni specifiche volte a tipizzare e regolamentare l’istituto, diversamente da quanto accade in ambito societario.La recente riforma della Legge Fallimentare operata nel giugno 2015 ha reso ancor più attuale il tema d’indagine in quanto ha apportato modifiche al concordato preventivo quali l’introduzione della facoltà per i creditori (già prevista per il concordato fallimentare) di formulare una proposta di concordato concorrente a quella del debitore: tuttavia, ment...

Il socio di minoranza può impugnare la delibera anche se il suo voto non è stato determinante

15/12/2016 -  Cristina Cengia

Corporate, Finance e Capital Market

Il Tribunale di Roma, con la sentenza n. 19326 del 17 ottobre 2016, si è recentemente espresso in tema di nullità della deliberazione assembleare assunta in difetto di convocazione dei soci, ai sensi e per gli effetti cui all’articolo 2379 c.c. La pronuncia in esame risulta particolarmente significativa in quanto con essa viene riconosciuto il diritto del socio di minoranza ad impugnare la deliberazione anche qualora il suo voto non sia stato determinante ai fini della decisione.Nel caso di specie l’assemblea straordinaria dei soci di una S.p.a. aveva approvato una modificazione dello statuto relativa all’oggetto sociale e al trasferimento di alcune azioni. Un...

Roberta De Pirro ha partecipato alla redazione dell’e-book “Legge di bilancio 2017” edito da IlSole24Ore.

15/12/2016 -  Roberta De Pirro

AMBITO FISCALE

La legge di bilancio per il 2017 sarà forse ricordata per l’approvazione più veloce e meno travagliata rispetto alle corse al fotofinish cui governi e parlamenti ci avevano abituato. Il provvedimento si riassume in diciannove articoli, il primo dei quali composto da 638 commi. Norme che si dipanano lungo tre direttrici . Quella delle misure per le famiglie, in primo luogo quelle che accompagnano l’uscita dal lavoro per approdare in anticipo alla pensione. Ma ci sono anche interventi come il bonus bebè e la proroga (si direbbe come da tradizione) delle agevolazioni edilizie. Il secondo capitolo è quello degli interventi per il rilancio dell’econom...

Accise e prodotti energetici, arriva la stretta

14/12/2016 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Stretta su accise e depositi fiscali di prodotti energetici. È quanto disposto dalla legge di bilancio per il 2017. Intervenendo in maniera significativa sul Testo unico accise (Tua, Dlgs 504/1995) il legislatore ha introdotto una serie di modifiche sia alla disciplina della circolazione dei prodotti sottoposti ad accise in regime di sospensione sia a quella dei depositi fiscali di prodotti energetici. Per rafforzare la tracciabilità dei prodotti sottoposti ad accise, la legge di bilancio ha previsto che le autobotti e le bettoline utilizzate per il loro trasporto di prodotti sottoposti ad accisa in regime sospensivo devono essere munite di sistemi di tracciamento della posizio...

Convivenza di fatto - contenuti e deposito presso il Comune di Convivenza

13/12/2016 -  Laura Catania

Diritto di famiglia

Dopo l’entrata in vigore della legge Cirinnà, con la sottoscrizione di un contratto di convivenza, i conviventi possono disciplinare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune fra i quali, per esempio: la dichiarazione di convivenza e la scelta di una abitazione comune; la partecipazione di ognuno alle spese comuni o all'attività lavorativa domestica ed extradomestica; la scelta di un regime patrimoniale e la regolamentazione del godimento della casa come dei beni personali e comuni; Può essere altresì inserita la regolamentazione dei rapporti patrimoniali inerenti il mantenimento, l'istruzione e l'educazione dei figli, anche se tali clausol...

Cessione d'azienda con sconto Ires

11/12/2016 -  Roberta De Pirro

AMBITO FISCALE

È deducibile ai fini Ires la maggiore imposta di registro versata dal contribuente in pendenza di giudizio a seguito della riqualificazione come cessione d’azienda di un’operazione di conferimento e successiva cessione delle quote della conferitaria. Al contrario, la maggiore imposta di registro pagata non è deducibile ai fini Irap. È quanto si legge in un’inedita risposta fornita dall’agenzia delle Entrate, direzione centrale normativa, all’istanza di interpello presentata da una società non Ias adopter, in merito al trattamento applicabile all’imposta di registro e ai relativi interessi corrisposti a s...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni