Imprese della moda: previsto un credito d’imposta per le rimanenze finali di magazzino

21/07/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La legge di conversione del decreto Rilancio prevede il riconoscimento di un credito d’imposta a favore delle imprese operanti nel settore tessile, della moda e degli accessori nella misura del 30% da applicarsi sull’eccedenza delle rimanenze finali di magazzino del 2020 rispetto alla media del triennio precedente. La misura, finalizzata a contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure introdotte per fronteggiare la diffusione dell’emergenza sanitaria da Covid-19, può essere utilizzata esclusivamente in compensazione nel modello F24 nell’anno successivo al 2020. Quali requisiti sono richiesti per accedere al beneficio? La lettura integrale dell'articolo...

Decreto Rilancio: le novità per crediti d’imposta, superbonus 110%, fondo perduto e cassa integrazione

20/07/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge n. 77/2020, di conversione del decreto Rilancio, diventano definitive le modifiche inserite nel corso dell'esame parlamentare. Sono numerosi i bonus introdotti a sostegno di imprese e professionisti: si va dal credito d’imposta per i canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo, a quello per la sanificazione degli ambienti di lavoro e per gli operatori del settore tessile, della moda e degli accessori, nonchè per la mancata partecipazione a fiere e manifestazioni commerciali a causa del Covid-19. A queste novità si aggiungono l’ulteriore proroga del termine per effettuare la rivalutazione di quote e terr...

Super ammortamento 2019: valida la consegna dei beni strumentali nuovi entro fine 2020

20/07/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

C’è tempo fino al 31 dicembre 2020 per consegnare i beni materiali strumentali nuovi per fruire del super ammortamento 2019, ma a condizione che entro il 31 dicembre 2019 sia stato pagato il 20% del corrispettivo a titolo di acconto e l’ordine d’acquisto sia stato formalmente accettato. È quanto previsto dal decreto Rilancio, che sposta dal 30 giugno al 31 dicembre 2020 la scadenza prevista dal decreto Crescita per consegnare i beni oggetto di investimento tra il 1° aprile e il 31 dicembre 2019 ai fini della fruizione della maggiorazione figurativa di costo del 30% valida solo ai fini della deduzione IRES delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing...

Il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro agevola lo smart working

14/07/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro può essere riconosciuto per le spese sostenute da imprese ed esercenti arte e professioni per investimenti connessi ad attività innovative, tra cui anche l’acquisto di apparecchiature e strumenti che possono favorire lo smart working. Sono quindi agevolabili anche le spese – sostenute in tutto il 2020 – per l’acquisto di programmi software, sistemi di videoconferenza, sistemi per la sicurezza della connessione. È quanto emerge dai chiarimenti resi dall’Agenzia delle Entrate, con la circolare del 10 luglio 2020, n. 20/E, sulle modalità di fruizione del credito ...

Made in Italy: in arrivo contributi a fondo perduto per il tessile e la moda

06/07/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Erogazione di un contributo a fondo perduto, pari al 50% delle spese ammissibili, in favore delle industrie del settore tessile, della moda e degli accessori, particolarmente colpite dall’emergenza sanitaria e economica da Covid-19. È quanto prevede l’emendamento al disegno di legge per la conversione del decreto Rilancio, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera. In particolare, le misure di sostegno riguardano le start up che investono nel design e nella creazione e sono finalizzate a promuovere i giovani talenti settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano i prodotti Made in Italy di alto contenuto artistico e creativo. Per il concreto f...

Tax compliance, tre nuove opzioni nel Piano Colao

24/06/2020 -  Graziano Gallo

Consulenza tributaria e tax compliance

Il Piano di iniziative per il rilancio “Italia 2020-2022” formulato dal Comitato di esperti in materia economica e sociale guidato da Vittorio Colao prevede articolate proposte di intervento legislativo in materia di tax compliance per le imprese. Si tratta in particolare (i) della introduzione di un regime di penalty protection in campo sia amministrativo che penale per le imprese che si dotino di un tax control framework, ossia di un sistema di rilevazione, misurazione, controllo e monitoraggio del rischio fiscale, (ii) dell’ampliamento della platea dei soggetti ammessi al regime di adempimento collaborativo e (iii) dell’introduzione di un ulteriore regime premiale ...

Cooperative compliance più estesa: la scommessa del «Piano Colao»

09/06/2020 -  Graziano Gallo

Consulenza tributaria e tax compliance

Il Piano di iniziative per il rilancio “Italia 2020-2022” formulato dal Comitato di esperti in materia economica e sociale guidato da Vittorio Colao prevede articolate proposte di intervento legislativo in materia di tax compliance per le imprese. Si tratta in particolare (i) della introduzione di un regime di penalty protection in campo sia amministrativo che penale per le imprese che si dotino di un tax control framework, ossia di un sistema di rilevazione, misurazione, controllo e monitoraggio del rischio fiscale, (ii) dell’ampliamento della platea dei soggetti ammessi al regime di adempimento collaborativo e (iii) dell’introduzione di un ulteriore regime premiale ...

Credito d’imposta locazioni a utilizzo immediato

08/06/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il 16 giugno 2020 i contribuenti potranno già utilizzare in compensazione nel modello F24 - utilizzando il codice tributo 6920 - il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda previsto dal decreto Rilancio. I contribuenti potranno anche decidere di cedere il credito “in conto canone”, scalandolo cioè dall’ammontare dovuto, senza dover versare la somma per intero, ferma restando naturalmente l’accettazione da parte del locatore. È quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 14/E del 2020, sulle modalità di utilizzo del bonus. La lettura integrale dell'art...

Nuova chance per la rivalutazione di quote e terreni

04/06/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Nuova possibilità per rivalutare terreni e partecipazioni non negoziate su mercati regolamentati: il decreto Rilancio prevede la riapertura dei termini per la rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e dei terreni edificabili e con destinazione agricola posseduti alla data del 1° luglio 2020. Ma solo a condizione che il versamento dell’imposta sostitutiva (prevista nell’aliquota unica dell’11 per cento) avvenga entro il 30 settembre 2020. Entro la stessa data deve essere redatta e giurata anche la perizia di stima. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, p...

Contributo a fondo perduto: ricavi e fatturato sono i parametri da monitorare

01/06/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Per poter accedere al contributo a fondo perduto erogato dall’Agenzia delle Entrate al fine di sostenere economicamente i contribuenti danneggiati dall’emergenza da Covid-19, le imprese commerciali, i lavoratori autonomi e le imprese agricole devono aver conseguito nel 2019 ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro e devono aver registrato un calo di fatturato o dei corrispettivi nel mese di aprile 2020 non inferiore ai 2/3 rispetto a quelli del mese di aprile 2019. L’ammontare del contributo è determinato mediante l’applicazione di una determinata percentuale sul calo di fatturato. Come si calcola? La lettura integrale dell'articolo è riserva...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni