Iscrizione VIES: da requisito sostanziale a “temporanea” violazione formale

11/03/2019 -  Davide Rossetti, Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La mancata iscrizione al VIES non preclude la possibilità di beneficiare del regime di non imponibilità IVA nell’ambito delle operazioni intracomunitarie. La stessa infatti non configura un requisito sostanziale, ma una mera violazione formale. È questo il recente chiarimento fornito dall’Agenzia delle entrate, che supera le precedenti indicazioni rese con la Circolare n. 39/E/2011 e la Risoluzione n. 42/E/2012. Allineandosi all’orientamento della Corte di Giustizia UE (Causa C-21/16 del 9 febbraio 2017) l’Agenzia precisa che la mancata iscrizione al VIES, in assenza di comportamenti fraudolenti, pur integrando una violazione formale, non costitui...

Pace fiscale: tutte le strade per chiudere i conti con il Fisco. Con lo sconto

08/03/2019 -  Roberta De Pirro

Contenzioso tributario

Dal decreto fiscale alla legge di Bilancio 2019: sono tanti gli strumenti a disposizione dei contribuenti per fare pace con il Fisco usufruendo di qualche sconto. Il legislatore ha tracciato una mappa di misure che permettono di sanare le pendenze con l’Erario a seconda delle circostanze nelle quali si versa: dalla definizione del processo verbale di constatazione alla definizione degli atti del procedimento di accertamento fino alla chiusura agevolata delle liti pendenti. Senza dimenticare la sanatoria delle irregolarità formali e il saldo e stralcio dei ruoli da omesso versamento per quanti sono in difficoltà economiche. La lettura integrale dell'articolo è riser...

e-fattura: termini più ampi per l’emissione, ma con limiti al diritto alla detrazione

04/03/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Termini ampi per l’emissione della fattura elettronica nel primo semestre 2019: è quanto previsto dal decreto fiscale 2019 che, in sede di conversione in legge, ha esteso tale possibilità fino al 30 settembre per i contribuenti che liquidano l’IVA con cadenza mensile. Questa novità, tuttavia, potrebbe avere ricadute negative in capo ai cessionari/committenti. Infatti, per poter esercitare il diritto alla detrazione IVA, questi soggetti sono tenuti ad attendere l’emissione della fattura. Pertanto, potrebbero anche dover attendere mesi prima di poter portare in detrazione dell’IVA già pagata al fornitore. La lettura integrale dell'articolo &e...

e-fattura: scattano le sanzioni

22/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

L’emissione della fattura elettronica dal 19 febbraio 2019 fa scattare in capo ai soggetti passivi l’obbligo di corrispondere le sanzioni per omesso versamento IVA e/o per errori commessi nella documentazione e registrazione degli imponibili IVA. Nel caso in cui, con riferimento ad operazioni effettuate nel mese di gennaio 2019, sia stata emessa regolare fattura entro il 18 febbraio, la relativa imposta deve aver concorso nella liquidazione IVA di gennaio, anche se - in data successiva al 18 febbraio - la fattura sia stata scartata. Se la fattura viene riemessa entro 5 giorni dal ricevimento della ricevuta di scarto non si applicherà alcuna sanzione; se, al contrario, vien...

Fattura elettronica: l’invio degli INTRASTAT è ancora obbligatorio

20/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

L’emissione della fattura in formato elettronico per le transazioni intercorse con soggetti UE non fa venir meno l’obbligo di inviare i modelli INTRASTAT. L’e-fattura obbligatoria non ha cambiato le regole per l’invio dei modelli INTRA: a decorrere dal 1° gennaio 2019, l’obbligo di comunicazione mensile dei modelli INTRA 2bis e INTRA 2quater resta in capo rispettivamente, ai soli fini statistici, ai soggetti passivi che hanno effettuato acquisti di beni intracomunitari per importi trimestrali pari o superiori a 200.000 euro e ai soggetti passivi che hanno effettuato acquisti di servizi intracomunitari per importi trimestrali pari o superiori a 100.000 euro. ...

Regime forfetario con semplificazioni per IVA e imposte dirette

16/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2019, i contribuenti che decidono di aderire al regime forfetario possono beneficiare di una serie di semplificazioni ai fini dell’IVA e delle imposte sul reddito. A partire dall’esonero dall’emissione della fattura in formato elettronico fino all’esonero dall’effettuazione della liquidazione dell’IVA e dall’esterometro (la comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle operazioni effettuate nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in Paesi UE e extra UE), queste semplificazioni si traducono, di fatto, in una significativa riduzione dei costi amministrativi a carico dei contribuenti forfettari. L...

e-fattura: emissione senza sanzioni fino al 18 febbraio

12/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Lunedì 18 febbraio 2019 scade il termine per la liquidazione periodica IVA di gennaio, per i contribuenti mensili. Fino alla stessa data è possibile sanare - senza subire alcuna sanzione - eventuali errori o omissioni commessi nell’emissione della fattura elettronica. Come chiarito dall’Agenzia delle Entrate, nel caso in cui il contribuente decida di sanare gli errori entro il termine per effettuare la seconda liquidazione IVA si applicherà la sanzione per omesso versamento IVA, senza alcuna riduzione. Potrebbe pertanto risultare svantaggiosa per il contribuente la decisione di dilazionare i tempi per l’emissione della fattura elettronica.La lettura int...

Fattura elettronica: gli effetti sulla detrazione IVA

05/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Una delle questioni di maggiore interesse collegate all’avvento della fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019 è senza dubbio quella relativa alla corretta identificazione della data a decorrere dalla quale può essere esercitato il diritto alla detrazione IVA. Infatti, secondo quanto previsto dal combinato disposto degli artt. 19 e 25 del D.P.R. n. 633/1972 tale diritto può essere esercitato quando in capo al cessionario/committente si verifica la duplice condizione: effettuazione dell’operazione e ricezione della fattura. Nel contesto della fatturazione elettronica, la detrazione dell’IVA è esercitabile con riferimento al periodo d&rsquo...

Fattura elettronica: quando scatta la sanzione per omesso versamento

01/02/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

L’emissione della fattura elettronica entro il termine per effettuare la seconda liquidazione IVA comporta l’applicazione della sanzione per omesso versamento IVA. È quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate. La riduzione dell’80% si applica solo alla sanzione prevista per violazioni relative alla documentazione e registrazione degli imponibili IVA. Viene ancora una volta confermato che l’autofattura emessa in formato elettronico per assolvere gli obblighi IVA in caso di ricezione di una fattura in reverse charge deve riportare il codice TD01 nel campo “Tipo documento”. Infine, in merito alla detrazione IVA, viene precisato che, nel caso di a...

e-fattura, quale data va indicata nel file XML?

26/01/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Quale data deve essere indicata nel relativo campo del file XML della fattura elettronica? È questo uno degli interrogativi, che riguardano l’emissione in concreto della e-fattura, al quale ha dato risposta l’Agenzia delle Entrate in occasione del forum organizzato dal CNDCEC. L’Agenzia ha chiarito quale comportamento deve tenere il contribuente con riferimento all’emissione sia della fattura immediata, sia della fattura differita, durante il periodo di moratoria, ma anche a regime, dal 1° luglio 2019, data a decorrere dalla quale per l’emissione della fattura immediata viene concesso più tempo: 10 giorni dalla data di effettuazione dell’...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Il sottoscritto, preso atto dell’informativa qui riportata che dichiara di aver letto in ogni sua parte, inviando la richiesta di sottoscrizione acconsente al trattamento dei propri dati personali, per la finalità di cui al § 4 sezione C per l’iscrizione alla mailing list di Morri Rossetti al fine di ricevere comunicazioni informative e/o pubblicitarie.

Accetti termini e codizioni