“Fringe benefits”: allargamento delle maglie per il 2018

 - 

Tax advisory and tax compliance

La legge di bilancio per l’anno 2018 completa la riforma del cd. welfare aziendale, già avviata con la legge di stabilità 2016, ampliando, con decorrenza dal 1° gennaio 2018, il novero delle somme e dei servizi erogabili dal datore di lavoro come fringe benefits non tassati in capo al dipendente.
In particolare, è stata prevista l’esclusione dalla formazione del reddito di lavoro dipendente delle somme erogate o rimborsate alla generalità o a categorie di dipendenti dal datore di lavoro per il servizio di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, o delle spese direttamente sostenute dal dipendente. Viene, altresì, introdotta la detrazione dal reddito complessivo IRPEF del 19 per cento dell’ammontare delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale, fino ad importo annuale non superiore ad euro 250.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati di MySolution, per maggiori informazioni clicca qui.