Il piano d’azione dell’Unione europea in ambito di intelligenza artificiale

TMT and Data Protection

In data 25 aprile 2018 la Commissione europea, facendo seguito alla richiesta dei leader europei, ha presentato una serie di misure dedicate all’intelligenza artificiale (IA). L’iniziativa è volta allo sviluppo dell’IA a vantaggio dei cittadini europei e al fine del miglioramento della competitività in questo settore nel panorama mondiale. Infatti, sebbene l'Unione europea disponga di risorse – umane e materiali – che le consentono di raggiungere posizioni di eccellenza tra i protagonisti nel campo dell'IA, la concorrenza internazionale impone di prevedere ulteriori sviluppi: «Come il motore a vapore e l'elettricità nel passato, l'Intelligenza Artificiale sta trasformando il nostro mondo. Pone sfide nuove che l'Europa deve affrontare compatta se vogliamo che l'IA abbia successo e funzioni per il bene di tutti», così Andrus Ansip, Vicepresidente della Commissione europea e responsabile per il Mercato unico digitale. La Commissione propone un triplice approccio: (i) accrescere il sostegno finanziario nella ricerca e nell'innovazione per l'IA (di almeno 20 miliardi di euro entro la fine del 2020) e fornire sostegno allo sviluppo dell’IA nel settore pubblico e privato; (ii) adeguarsi ai cambiamenti socio-economici apportati dall'IA, incoraggiando gli Stati membri a modernizzare i propri sistemi di istruzione e formazione e a sostenere le transizioni nel mercato del lavoro; (iii) predisporre un opportuno quadro giuridico che tenga conto degli aspetti etici sollevati dall’IA. A tal proposito la Commissione presenterà orientamenti etici sullo sviluppo dell'IA basati sulla Carta dei diritti fondamentali dell'UE e sul lavoro del Gruppo europeo per l'etica delle scienze e delle nuove tecnologie, nonché orientamenti interpretativi relativi alla responsabilità per danno da prodotti difettosi alla luce dell'evoluzione tecnologica. Già da subito, sulla base della dichiarazione di cooperazione firmata da 24 Stati membri e dalla Norvegia il 10 aprile 2018, la Commissione comincerà insieme agli Stati membri a lavorare all'elaborazione di un piano coordinato in materia di IA da produrre entro la fine dell'anno.