Interessi legali in misura maggiorata anche in assenza di domanda specifica

Corporate, Finance and Capital Market

Secondo il Tribunale di Firenze – sentenza 24 gennaio 2017 - nei procedimenti giurisdizionali relativi al mancato pagamento di obbligazioni pecuniarie, gli interessi legali vanno riconosciuti nella misura prevista dall'articolo 1284, IV comma c.c. (saggio di interessi previsto per i ritardi nei pagamenti nelle transazioni commerciali pari al tasso BCE maggiorato dell'8%) in luogo di quella standard pari al 0,1 %, anche se la domanda attorea non contiene tale specifica richiesta: il nuovo tasso di interesse introdotto al IV comma della predetta norma dal DL. n. 132/2014 rappresenta, per le obbligazioni pecuniarie, il parametro di riferimento a prescindere dal fatto che l’istante ne abbia richiesto il pagamento in tale misura maggiorata, senza che ciò integri una violazione del principio della corrispondenza tra chiesto e pronunciato.

 

Rif. Tribunale civile di Firenze, sentenza 24 gennaio 2017