Iperammortamento: ipotizzato l’accesso ai benefici solo per beni localizzati in Italia

 - 

Tax advisory and tax compliance

La bozza del decreto dignità vuole mettere un freno alle delocalizzazioni selvagge delle imprese italiane che hanno fruito di contributi pubblici. Interviene, in particolare, sulla fruizione dell’iperammortamento per investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico, che rientrano nel Piano Industria 4.0, stabilendo che, se nel corso del periodo di fruizione del beneficio, i beni agevolati vengono ceduti a titolo oneroso o sono destinati o trasferiti a strutture produttive situate all’estero, si procede al recupero delle agevolazioni fiscali riconosciute. Quali sono gli altri limiti posti dallo schema di decreto?

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.