Jobs Act Lavoro autonomo: approvato in via definitiva al Senato il Disegno di legge

Labour law

Con il voto di 158 favorevoli, il 10 maggio 2017, il Senato ha approvato definitivamente il Disegno di legge che introduce un sistema di tutele economiche e sociali per il lavoro autonomo non imprenditoriale e che regolamenta il c.d. lavoro agile (“smart working”).

Tra le novità più rilevanti, il testo prevede un termine di pagamento non superiore a 60 giorni, la deduzione integrale delle spese sostenute per la formazione, il diritto ad un trattamento economico per congedo parentale per un periodo massimo di sei mesi entro i primi tre anni di vita del bambino per le lavoratrici e i lavoratori iscritti alla Gestione separata INPS, l’estensione della Dis-coll (l'indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi) anche ai ricercatori universitari ed il diritto di mantenere la proprietà degli eventuali  apporti originali e invenzioni  conseguiti durante la collaborazione (tranne i casi in cui sia proprio l’attività inventiva oggetto del contratto).

Sul fronte del lavoro agile, invece, la nuova norma prescrive che il trattamento economico e normativo non possa essere inferiore a quello applicato ai colleghi che svolgono le stesse mansioni all’interno dell’impresa e il diritto alla disconnessione.

Ad oggi si attende la pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale.

 

Rif. Disegno di legge 2233-B, approvato definitivamente dal Senato il 10 maggio 2017, e ad oggi in attesa di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.