Modalità di approvazione delle clausole onerose nei contratti online

Corporate, Finance and Capital Market

Il Tribunale di Napoli si è recentemente pronunciato sul tema delle clausole onerose nei contratti online, affermando che l’approvazione autografa delle clausole onerose ex art. 1341 c.c. non è necessaria in caso di sottoscrizione di un contratto telematico. Secondo il Tribunale l’articolo 1341 c.c. presuppone l’esistenza di un modulo stampato sottoposto alla sottoscrizione del contraente e la specifica sottoscrizione autografa delle clausole onerose è volta a tutelare l’accettante, che deve prestare una particolare attenzione a quelle clausole inserite nel testo contrattuale. Nei contratti telematici, invece, le clausole onerose sono rese facilmente conoscibili all’accettante in quanto indicate in un separato link e il contraente dispone di tutto il tempo necessario per prenderne visione prima di manifestare la propria accettazione relativamente alle stesse attraverso la tecnica del point & click. Tale modalità di stipula del contratto online consente dunque di ritenere valide e vincolanti le clausole onerose a prescindere da una specifica approvazione con sottoscrizione autografa, richiesta dall’art. 1341 c.c., la cui ratio legis non sarebbe dunque riferita ai contratti conclusi tramite strumenti tecnologici.

Rif. Tribunale di Napoli, Sentenza marzo 2018