Pace fiscale: a chi conviene la definizione delle liti pendenti

18/10/2018 -  Roberta De Pirro

Servizi di controllo societario

Dalla nuova edizione della definizione agevolata delle liti fiscali pendenti si attende un incremento delle entrate erariali di circa 500 milioni di euro. È il dato che emerge dalla relazione tecnica al decreto fiscale 2019. La rottamazione delle controversie sarà possibile col versamento del solo valore della lite, in caso di soccombenza da parte del contribuente, e della metà o 1/5 del valore della controversia, in caso di soccombenza dell’Agenzia delle Entrate, rispettivamente in primo e secondo grado. Da tali somme possono essere stornate quelle già versate in pendenza di giudizio, ma non possono essere restituite quelle versate in eccedenza. Quale &egra...

Pace fiscale: azzerate le cartelle di pagamento di piccolo importo

17/10/2018 -  Roberta De Pirro

Contenzioso tributario

Tra le varie misure inserite nel capitolo dedicato alla pace fiscale, il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2019 annovera anche lo stralcio automatico delle cartelle di pagamento di importo non superiore a mille euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni. Nessun adempimento - né dichiarativo, né di versamento - deve essere quindi posto in essere dai contribuenti, che non saranno tenuti a corrispondere quanto dovuto. La perdita di gettito ad oggi stimata è pari a 524 milioni di euro in 6 anni. Una cifra comunque inferiore alla spesa necessaria per il recupero delle stesse somme. La lettura integrale dell'articolo &eg...

Detrazione IVA: più tempo per le liquidazioni infrannuali

16/10/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Più tempo per detrarre l’IVA nelle liquidazioni infrannuali. Il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2019 permette la partecipazione alla liquidazione IVA mensile/trimestrale anche delle fatture relative ad operazioni effettuate nel mese/trimestre precedente, ricevute e registrate entro il termine previsto per effettuare la liquidazione stessa. Dovrebbe essere in tal modo superata una delle questioni più dibattute, sorte all’indomani delle modifiche apportate dalla Manovra correttiva 2017 alla disciplina della detrazione IVA, garantendo una minore esposizione finanziaria dei contribuenti. La stessa soluzione non viene, però, estesa alle operazioni...

Mini-IRES: aliquota al 15% per le imprese che investono in nuove assunzioni

09/10/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Le imprese che reinvestono gli utili in incrementi occupazionali potranno godere della riduzione, dal 24% al 15%, dell’aliquota IRES. E’ quanto prevede la Manovra fiscale 2019 che introduce la mini-IRES volta a favorire la crescita, le assunzioni a tempo indeterminato e a termine e lo sviluppo delle aziende. La misura si affianca ai benefici fiscali previsti dal piano Impresa 4.0, che sono finalizzati a favorire gli investimenti in beni strumentali e la formazione del personale: in particolare, il super e l’iper ammortamento, ma anche il credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo.La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni