1° gennaio 2017: F24 con nuovi codici tributo

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2017 i sostituti d’imposta devono essere utilizzare nel modello F24 nuovi codici tributo per il pagamento delle ritenute.

L’Agenzia delle entrate, nella Risoluzione del 17 marzo 2016, n. 13/E, ha infatti elencato i codici tributo che dal 1° gennaio 2017 sono soppressi e quelli che, da tale data devono essere utilizzati in luogo di quelli soppressi (per l’elenco completo dei codici tributo consultare la risoluzione n. 13/E/2016).

A titolo esemplificativo, da gennaio viene soppresso codice tributo 1004 “Ritenute su redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, come ad esempio le collaborazioni coordinate e continuative” e del codice tributo 1013 “Ritenute su conguaglio effettuato nei primi due mesi dell’anno”, che confluiscono entrambi nel codice tributo 1001.

Viene soppresso anche il codice tributo 3815 “Addizionale regionale IRPEF importo minimo” che confluisce nel codice tributo 3802.

Data l’imminente entrata in vigore di tali modifiche, occorre prestare la massima attenzione nella compilazione delle prossime deleghe di pagamento relative ad importi afferenti al mese di dicembre.