Cessione onerosa di crediti non incassati: le DTA diventano crediti d’imposta

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Le società che cedono a titolo oneroso entro il 31 dicembre 2020 i crediti, commerciali o finanziari, vantati nei confronti di debitori inadempienti possono trasformare in crediti d’imposta le attività per imposte anticipate (DTA) relative alle perdite fiscali non ancora computate in diminuzione del reddito imponibile alla data della cessione. Ma anche alle eccedenze ACE che alla data della cessione dei crediti non siano state ancora usufruite o dedotte dal reddito imponibile. È quanto prevede il decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020) tra le misure di sostegno finanziario alle imprese.


La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.