Compensazione dei debiti reciproci tra socio e società

Corporate, Finance e Capital Market

In presenza di debiti certi, liquidi ed esigibili nei rapporti tra soci e società di capitali, è possibile operare una compensazione legale, senza necessità di alcuna autorizzazione assembleare. Il Consiglio Nazionale del Triveneto ha ritenuto ammissibile, in sede di aumento di capitale a pagamento, compensare il debito del socio che ha sottoscritto l’aumento con il debito che la società ha verso quest’ultimo per un finanziamento erogatole. Nei casi di finanziamenti non scaduti o privi di termine trovano, invece, applicazione le regole della compensazione volontaria. In questo caso, sarà l’organo amministrativo a decidere sull’ammissibilità della compensazione volontaria, ove l’assemblea dei soci non abbia deliberato al riguardo. 

 

Rif. Massime del Consiglio Notarile delle Tre Venezie nn. H.G.38 e I.G.52 - 1° pubbl. 9/16