Crediti IVA in sofferenza: il decreto Agosto consente il recupero in tempi rapidi

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Boccata d’ossigeno per le imprese che vantano crediti IVA in sofferenza. E’ quanto prevede la bozza del decreto Agosto, che verrà approvato dal prossimo Consiglio dei Ministri. Già con riferimento alle procedure concorsuali in corso nel 2020, le imprese che vantano crediti IVA nei confronti di cessionari o committenti assoggettati a procedure concorsuali potranno emettere le note di credito a partire dall’apertura delle stesse, senza doverne attendere l’esito finale. Non solo, ma per i crediti di modesta entità (€ 2.500 e € 5.000 per i contribuenti di rilevante dimensione) l’IVA può essere recuperata dopo sei mesi dalla scadenza di pagamento, indipendentemente dall’avvio di procedure esecutive o concorsuali.


La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.