Sospensione dei versamenti di aprile e maggio: conta il fatturato. Con quali problemi?

11/04/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Sospensione dei versamenti di aprile e maggio 2020 solo a condizione che ci sia stato un calo del fatturato o dei corrispettivi. Lo prevede il decreto Liquidità, con una formulazione diversa rispetto alle bozze circolate prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Infatti, se - nella versione precedente - per poter accedere alla sospensione imprenditori e partite IVA dovevano aver registrato una riduzione di ricavi o compensi nei mesi di marzo e/o aprile 2020 rispetto a quelli registrati nei corrispondenti mesi del 2019, il testo definitivo del D.L. n. 23/2020 dispone diversamente. In base all’art. 18, la verifica della riduzione deve essere effettuata confrontando il fattu...

Ritenute e appalti: DURF di febbraio validi fino al 30 giugno 2020

08/04/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

I DURF rilasciati dall’Agenzia delle Entrate entro il 29 febbraio 2020 hanno validità fino a fine giugno. Lo prevede il decreto sulla liquidità delle imprese: al fine di evitare, nell’attuale contesto di emergenza sanitaria, accessi presso gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate, viene prorogata (seppur di fatto solo di pochi giorni) la validità dei certificati rilasciati nel mese di febbraio. Cosa accade, però, se i certificati non erano ancora stati richiesti prima della chiusura al pubblico degli Uffici delle Entrate? Poiché non è più possibile recarvisi per richiedere i DURF, i committenti saranno tenuti a verificare il cor...

Il decreto Liquidità sospende i versamenti tributari e contributivi anche per aprile e maggio

07/04/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Arriva la proroga dei versamenti - tributari e contributivi - anche per i mesi di aprile e maggio 2020. La sospensione viene riconosciuta a tutti i contribuenti con ricavi o compensi inferiori o superiori a 50 milioni di euro, a condizione di aver subito una diminuzione dei ricavi o dei compensi di almeno il 33% per i primi e del 50% per i secondi nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019. Il decreto Liquidità proroga anche, per i contribuenti con ricavi e compensi non superiori a 400.000 euro, la possibilità di non assoggettare a ritenuta alla fonte i ricavi e i compensi percepiti fino al 31 marzo 2020. Calcolo degli acconti di giugno col metodo previs...

Prova delle cessioni UE: rapporto tra norma unionale e prassi nazionale

03/04/2020 -  Roberta De Pirro, Davide Rossetti

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2020 è entrata in vigore la disciplina probatoria dettata dall’art. 45-bis del Reg. UE 282/2011, il quale reca una presunzione relativa in ordine al trasferimento fisico della merce tra Stati UE, laddove siano adempiuti determinati obblighi documentali.Il rispetto delle previsioni recate dalla nuova disciplina non è semplice, data la rigidità delle nuove disposizioni normative che prevedono una presunzione relativa e non assoluta, con la possibilità per le autorità fiscali competenti di refutare la stessa laddove siano in grado di fornire gli elementi necessari a dimostrare che le merci non siano state effettivamente spedite o trasp...

Cessione onerosa di crediti non incassati: le DTA diventano crediti d’imposta

18/03/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Le società che cedono a titolo oneroso entro il 31 dicembre 2020 i crediti, commerciali o finanziari, vantati nei confronti di debitori inadempienti possono trasformare in crediti d’imposta le attività per imposte anticipate (DTA) relative alle perdite fiscali non ancora computate in diminuzione del reddito imponibile alla data della cessione. Ma anche alle eccedenze ACE che alla data della cessione dei crediti non siano state ancora usufruite o dedotte dal reddito imponibile. È quanto prevede il decreto Cura Italia (D.L. n. 18/2020) tra le misure di sostegno finanziario alle imprese. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidian...

Versamenti tributari: come orientarsi tra sospensioni e proroghe del decreto Salva economia

16/03/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Sospensione di adempimenti e versamenti tributari su tutto il territorio nazionale, mini-proroga al 20 marzo per i versamenti in scadenza al 16 marzo. È quanto emerge dalla lettura della bozza di decreto con le misure economiche per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, che sarà approvato dal Consiglio dei Ministri del 16 marzo 2020. Tra le altre misure del decreto, un credito d’imposta nella misura del 50% delle spese per la sanificazione degli ambienti di lavoro per imprese e professionisti, un premio per i lavoratori dipendenti e la detrazione delle erogazioni liberati finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza. ...

Dichiarazioni d’intento con nuove regole dal 2 marzo

28/02/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 2 marzo 2020 l’Agenzia delle Entrate rende disponibili a ciascun fornitore, nel Cassetto fiscale, le informazioni relative alle dichiarazioni d’intento trasmesse dagli esportatori abituali per via telematica all’Agenzia stessa, al fine di consentire a questi ultimi di avvalersi della facoltà di effettuare acquisti senza applicazione dell'imposta. Lo prevede il provvedimento del 27 febbraio 2020 con cui l’Agenzia fornisce (finalmente) le indicazioni operative legate alle modifiche apportate dal decreto Crescita alla disciplina delle dichiarazioni d’intento. Via libera anche al nuovo modello di lettera d’intento, da utilizzare dal 2 marzo. La let...

Call off stock: condizioni di accesso al regime

28/02/2020 -  Roberta De Pirro, Davide Rossetti

Consulenza tributaria e tax compliance

La Direttiva 2018/1910/UE del 4 dicembre 2018, mediante l’introduzione del nuovo articolo 17-bis nella Direttiva 2006/112/CE, regola ai fini IVA il funzionamento del contratto di call off stock, che permette ad un soggetto passivo stabilito in uno Stato membro di poter trasferire beni in un deposito sito in altro Stato membro senza dover ivi disporre di un numero di identificazione IVA. Tale facoltà, che rappresenta una significativa semplificazione nell’ambito del commercio internazionale, viene concessa a condizione tra l’altro che, alla data del trasferimento dei beni, l’acquirente sia già noto al fornitore e che i beni vengano prelevati dal deposito ...

Nomina dei revisori differita: quali effetti per le società

15/02/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Differita ad aprile la nomina degli organi di controllo per le Srl. È quanto si legge nell’emendamento approvato dalle Commissioni Bilancio e Affari istituzionali della Camera al disegno di legge di conversione del decreto Milleproroghe. Per effetto delle modifiche le Srl sono tenute alla nomina degli organi di controllo entro il termine di approvazione del bilancio d’esercizio 2019. Detto differimento di un anno (dal 2019 al 2020) pone però una questione: il biennio da considerare per il superamento dei nuovi parametri indicati dall’articolo 2477 del codice civile resta il 2017 – 2018 o si modifica nel 2018 – 2019? La lettura integrale dell'artic...

Ritenute negli appalti: come calcolare la soglia di 200.000 euro

14/02/2020 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Nella circolare n. 1/E/2020 sulle ritenute fiscali negli appalti, l’Agenzia delle Entrate ha indicato come quantificare correttamente la soglia di 200.000 euro, al superamento della quale scattano gli obblighi comunicativi previsti dal decreto fiscale 2020. L’arco temporale va riferito all’anno solare (1° gennaio - 31 dicembre). Inoltre, occorre fare riferimento ai mesi e non ai singoli giorni; pertanto, in presenza di contratti o modifiche contrattuali stipulati dopo il 15 del mese, si deve fare riferimento al mese successivo, sia per il calcolo dei mesi, sia per la decorrenza degli obblighi. Per il computo della soglia occorre considerare tutti i contratti in essere n...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni