D.L. 23 dicembre 2016, n. 237: il decreto c.d. “salva risparmio”

Corporate, Finance e Capital Market

Il Governo è nuovamente intervenuto in materia bancaria con il D.L. 237/16 recante “Disposizioni urgenti per la tutela del risparmio nel settore creditizio”, che disciplina due principali temi:

  1. La garanzia dello Stato su passività bancarie di nuova emissione.
  2. Il MISE è autorizzato, fino al 30.06.2017, a concedere la garanzia dello Stato su passività delle banche italiane, nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di Stato. Sono analizzate nel dettaglio le caratteristiche degli strumenti finanziari rispetto ai quali può essere concessa la garanzia, i limiti di ammontare della garanzia, le condizioni e caratteristiche, il corrispettivo, nonché la procedura per la richiesta e il rilascio.
  3. Gli interventi di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale.
  4. Il MISE è autorizzato a sottoscrivere o acquistare, entro il 31.12.2017, anche in deroga alle norme di contabilità di Stato, azioni emesse da banche italiane, appartenenti o meno a un gruppo bancario, o da società italiane capogruppo di gruppi bancari. L'intervento dello Stato può essere richiesto da una banca o capogruppo bancaria che ha esigenza di rafforzare il proprio patrimonio, purché essa non versi in una situazione di dissesto.

Rif. Decreto Legge 23 dicembre 2016, n. 237- GU n. 299/2016