Dopo il Tax day è tempo di ravvedimento

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

È appena passato il 30 novembre, tax day in cui scadevano una serie di adempimenti comunicativi e di versamento, ed è già tempo di pensare a come rimediare a eventuali errori o omissioni. Sanzioni ad hoc sono previste per l’invio telematico dei dati relativi alle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre 2017; in caso di mancato versamento del secondo acconto delle imposte, ritorna ancora una volta in auge il ravvedimento operoso. Note più dolenti, invece, per le ipotesi di mancato pagamento della terza rata in caso di adesione alla voluntary disclosure bis ovvero della seconda rata prevista in caso di rottamazione delle liti: si decade in automatico dai relativi benefici fiscali.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.