Il Fisco che cambia: dai controlli alla compliance

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Si è svolta il 17 maggio a Roma una giornata di confronto tra Fisco e contribuente, per analizzare il cambio di direzione nel rapporto che li vede da sempre contrapposti, da un lato il controllore e dall’altro il controllato. Ora si cambia: collaborazione, confronto, accettazione delle critiche per continuare il percorso di cambiamento e miglioramento avviato negli ultimi anni. I temi d’interesse sono tanti, tutti finalizzati a rendere l'Italia competitiva e attrattiva per gli investitori non solo italiani ma anche esteri. Rispetto all’ultimo digital tax index l’Italia ha recuperato 20 punti nel sistema di competitività e attrattività.

Il rapporto tra le Entrate e il cittadino cambia verso. Potrebbe così sintetizzarsi, come ha sottolineato Rossella Orlandi Direttore dell’Agenzia delle Entrate ieri a Roma presso la sede del Ministero dell’Economia e delle Finanze, la giornata di confronto e dibattito su come si è modificato il rapporto tra Amministrazione finanziaria e contribuenti negli anni della dichiarazione precompilata, delle lettere per promuovere la compliance e del nuovo ravvedimento operoso.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.