Mercato unico digitale: le linee guida sulla circolazione dei dati non personali

26/06/2019 -  Carlo Impalà, Marta Licini

TMT e Data Protection

Un framework normativo completo, che ora con la pubblicazione di adeguate linee guida permette di chiarire gli aspetti legati alla circolazione dei dati non personali relativamente al mercato unico digitale. L’entrata in vigore, lo scorso 28 maggio 2019, del Regolamento (UE) 2018/1807 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 novembre 2018 relativo a un quadro applicabile alla libera circolazione dei dati non personali nell’Unione europea – così detto Free Flow Data Regulation (di seguito il “Regolamento FFD”), ha segnato – come è stato osservato dalla Commissaria europea responsabile per l’Economia e le società dig...

Legge di Bilancio 2019 e digitale: fondi per ai, blockchain, iot, cyber security e web tax

31/01/2019 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

La Legge di bilancio 2019 (l. 30.12.18, n. 145) intende accrescere la competitività e la produttività del sistema economico, favorendo processi di trasformazione tecnologica e digitale connessi anche al programma Industria 4.0. È prevista l’istituzione di un fondo per interventi volti a favorire lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things. La dotazione prevista è di 15 milioni di Euro per ogni anno dal 2019 al 2021. Sono previsti stanziamenti anche per la cyber security. Per potenziare gli interventi e gli strumenti per la difesa cyber, oltre che per rafforzare la capacità di resilienz...

Il Garante per la protezione dei dati personali si rivolge all’Agenzia delle Entrate: la fatturazione elettronica va rivista

30/11/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

Con provvedimento del 15.11.18, il Garante per la protezione dei dati personali ha avvertito l’Agenzia delle Entrate sul tema della fatturazione elettronica, esercitando il potere correttivo di cui all’art. 58 par. 2 lett. a) GDPR. Secondo il Garante, i trattamenti di dati personali effettuati nell’ambito della fatturazione elettronica presentano numerose criticità rispetto alla conformità alla normativa privacy vigente. L’obbligo di fatturazione elettronica, infatti, comporta un rischio elevato per i diritti e le libertà degli interessati, in quanto prevede il trattamento obbligatorio di dati personali anche ulteriori rispetto a quelli necessari ...

Bonus pubblicità: i chiarimenti del Dipartimento per l’informazione e l’editoria sug li investimenti pubblicitari sulle testate digitali

31/10/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

Secondo il Regolamento sul bonus pubblicità (D.P.C.M. n. 90/18), le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali possono beneficiare dell’agevolazione del credito d’imposta (pari al 75% o al 90% per le micro, piccole e medie imprese e le startup innovative) per gli investimenti in campagne pubblicitarie incrementali effettuati su quotidiani e periodici, cartacei o digitali, radio locali e TV, analogiche o digitali, che presentino determinati requisiti. In riferimento agli investimenti sulle testate digitali, il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha di recente fornito chiarimenti in risposta a un...

Videosorveglianza tramite droni e relativi problemi in materia di protezione dei dati personali

30/09/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

L’impiego sempre più frequente di droni da parte delle aziende solleva problemi legati al trattamento dei dati personali (quali immagini, dati biometrici, dati di geolocalizzazione) dei soggetti che, a volte inconsapevolmente, sono resi oggetto di videosorveglianza tramite tali mezzi e le tecnologie su di essi installate. La normativa privacy, allo stato, non prevede una disciplina specifica sulla videosorveglianza tramite l’utilizzo dei droni. Anche il Regolamento UE 2018/1139, entrato in vigore l’11.09.18 e recante norme comuni nel settore dell’aviazione civile – pur contenendo alcune norme relative ai droni e contenendo deleghe alla Commissione europea...

Normativa Fintech, in Europa rischio frammentazione: come evitarlo

03/08/2018 -  Carlo Impalà, Marta Licini

TMT e Data Protection

Una normativa Fintech integrata a livello Ue è un presupposto imprescindibile per lo sviluppo delle tecnologie finanziarie e per evitare il pericolo di una possibile frammentazione.Una panoramica sulla strategia europea per favorire la diffusione delle FinTech nell’ambito del mercato unico.Per garantire lo sviluppo futuro delle Fintech, la Ue dovrà evitare il rischio di frammentazione normativa. I  nuovi servizi finanziari basati su un utilizzo estensivo della tecnologia – il cui sviluppo è sicuramente più rapido della capacità dei regolatori di produrre norme adeguate ed efficaci – rischiano infatti di rimanere discipl...

Modalità di approvazione delle clausole onerose nei contratti online

30/06/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

Il Tribunale di Napoli si è recentemente pronunciato sul tema delle clausole onerose nei contratti online, affermando che l’approvazione autografa delle clausole onerose ex art. 1341 c.c. non è necessaria in caso di sottoscrizione di un contratto telematico. Secondo il Tribunale l’articolo 1341 c.c. presuppone l’esistenza di un modulo stampato sottoposto alla sottoscrizione del contraente e la specifica sottoscrizione autografa delle clausole onerose è volta a tutelare l’accettante, che deve prestare una particolare attenzione a quelle clausole inserite nel testo contrattuale. Nei contratti telematici, invece, le clausole onerose sono rese facilme...

Il piano d’azione dell’Unione europea in ambito di intelligenza artificiale

31/05/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

In data 25 aprile 2018 la Commissione europea ha presentato una serie di misure volte allo sviluppo dell’intelligenza artificiale (IA) a vantaggio dei cittadini europei, al fine del miglioramento della competitività nel panorama mondiale. Infatti, sebbene l'Unione europea disponga di risorse che le consentono di raggiungere posizioni di eccellenza tra i protagonisti nel campo dell'IA, la concorrenza internazionale impone di prevedere ulteriori sviluppi. La Commissione europea propone un triplice approccio: (i) accrescere il sostegno finanziario nella ricerca e nell'innovazione per l'IA (di almeno 20 miliardi di euro entro la fine del 2020) e fornire sostegno allo sviluppo dell&r...

Garante Privacy italiano: sì alla raccolta di dati di pazienti non autosufficienti tramite dispositivi “intelligenti”

30/04/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

Con provvedimento del 25 gennaio 2018 il Garante privacy si è pronunciato sul tema della sorveglianza a distanza di pazienti non autosufficienti ricoverati all’interno di strutture sanitario-assistenziali. L’Autorità ha ritenuto adottabile l’utilizzo di bracciali o cavigliere dotati di un misuratore di frequenza cardiaca e di un localizzatore al fine di assicurare la salute e l’incolumità di pazienti che presentano condizioni fisiche e mentali tali da esigere un controllo continuo. I dispositivi si basano su una tecnologia che consente l’invio di messaggi di allarme al personale sanitario nonché l’attivazione del sistema di vide...

Gmail è un servizio di telecomunicazione? Sarà la CGUE a chiarirlo

31/03/2018 -  Carlo Impalà

TMT e Data Protection

È possibile considerare Gmail, il servizio di posta elettronica di Google, come un servizio di telecomunicazione? Dovrà, quindi, ad esso applicarsi la normativa sui servizi di telecomunicazione? A questo quesito è chiamata a rispondere la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, a fronte del rinvio pregiudiziale sottopostole dall’Oberverwaltungsgericht di Münster nella vertenza tra Google e la Bundesnetzagentur di Bonn. La questione riguarda la registrazione di Gmail come servizio di telecomunicazione e la conseguente applicazione ad esso la Telekommunikationsgesetz e della Direttiva europea 2002/21/CE. In primo grado, il Verwaltungsgericht di Colonia ave...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni