La mancata iscrizione al VIES non esclude l’esenzione IVA delle cessioni intracomunitarie

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

La mancata iscrizione al VIES del soggetto acquirente non preclude l’applicazione del regime di esenzione IVA nell’ambito delle cessioni intracomunitarie. Infatti, tale carenza non costituisce un presupposto sostanziale per poter beneficiare di tale regime. Ha cosı` concluso la Corte di Giustizia UE, nella sentenza relativa alla causa C-21/16, depositata il 9 febbraio 2017, confermando un orientamento ormai costante.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati de Ilfisco, per maggiori informazioni clicca qui.

VIES