La presentazione della dichiarazione integrativa tardiva non blocca il ricorso

Contenzioso tributario

La presentazione della dichiarazione integrativa oltre i termini non pregiudica l’eventuale correzione dell’errore. Infatti, il giudice deve valutare la fondatezza della pretesa, a prescindere dai termini e dalle modalità di presentazione della dichiarazione rettificativa, basandosi sui documenti prodotti in giudizio. Sono queste le conclusioni alle quali è giunta la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 9849, depositata il 20 aprile 2018.

 

Rif. Corte di Cassazione, con la sentenza n. 9849, depositata il 20 aprile 2018.