Regime MOSS dal 2019 per le imprese extra-UE identificate ai fini IVA

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2019 il regime speciale IVA MOSS potrà essere adottato anche dalle imprese extra-comunitarie, già identificate ai fini IVA in un Paese UE. È quanto disposto dall’art. 1 della Direttiva UE 2017/2455 del 5 dicembre 2017, che estende l’ambito di applicazione del regime opzionale del Mini One Stop Shop (MOSS) nel caso di prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione e di quelli resi tramite mezzi elettronici fornite a consumatori privati stabiliti nell’ambito del territorio unionale. Sempre dal 2019, per effetto delle modifiche apportate dalla Direttiva 2017/2455, i fornitori dei predetti servizi che si avvalgono del regime speciale MOSS devono fare riferimento per la fatturazione non più alle norme dello Stato membro nel quale è dovuta l’imposta, bensì a quelle dello Stato membro in cui essi sono identificati.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati della rivista Il fisco, per maggiori informazioni clicca qui.

MOSS