Responsabilità penal-tributaria dell’amministratore di nuova nomina

 - 

Diritto penale dell’economia e dell’impresa

L’amministratore di società di capitali che assume il ruolo di amministratore/liquidatore si espone volontariamente alle conseguenze di pregressi inadempimenti tributari. La pronuncia n. 4631/2016 della Suprema Corte di cassazione offre diversi spunti di riflessione in relazione ai controlli ed agli adempimenti che l’amministratore o il liquidatore devono porre in essere prima dell’accettazione della carica al fine di non incorrere in contestazioni circa il mancato adempimento di obbligazioni tributarie.

La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati de Le Società;

per ulteriori informazioni cliccare qui.