Spesometro trimestrale per tutte le fatture

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

I soggetti passivi IVA devono comunicare trimestralmente all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle fatture emesse e ricevute indipendentemente dal loro ammontare. Non sono invece oggetto di comunicazione le operazioni documentate da scontrini e ricevute fiscali. Sono questi i primi chiarimenti resi dall’Agenzia delle Entrate in risposta ad alcuni quesiti sul c.d. spesometro trimestrale.

Non sono certamente nuove le notizie che arrivano dall’Agenzia delle Entrate, a seguito delle risposte fornite ad alcuni quesiti in materia di comunicazioni trimestrali IVA. Gli esoneri previsti dalla vecchia formulazione dell’art. 21, D.L. n. 78/2010 in ordine alla compilazione del “vecchio” modello polivalente c.d. “spesometro” non trovano infatti applicazione anche in ordine alle nuove comunicazioni trimestrali dei dati IVA introdotte dal decreto fiscale.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.