Split payment: destinatari della norma autocertificati

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Per identificare correttamente i soggetti nei cui confronti, a decorrere dal 1° luglio 2017, sarà necessario fatturare applicando il meccanismo dello split payment, cedenti e prestatori possono richiedere ai loro cessionari o committenti di rilasciare un documento che attesti la loro riconducibilità ai soggetti cui si applicano le disposizioni dettate dall’art. 17-ter del decreto IVA. Ciò eviterà a cedenti e prestatori di dover sostenere i costi di una visura camerale . È quanto prevede la Manovra correttiva 2017 a seguito delle modifiche introdotte dalla Camera dei Deputati nel corso dell’iter di conversione in legge.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.

split payment