S.R.L.: AMPLIATE LE IPOTESI DI NOMINA DEGLI ORGANI DI CONTROLLO

Servizi di controllo societario

La legge del 12 gennaio 2019, n. 14 contente il “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza” - pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 14 febbraio 2019, n. 38 - ha ampliato le ipotesi al ricorrere delle quali le società a responsabilità limitata (anche, S.R.L.) sono tenute a nominare un organo di controllo o un revisore legale.

Nello specifico - intervenendo sulla formulazione dell’articolo 2477 c.c. – è stato stabilito che la nomina dell’organo di controllo o del revisore è obbligatoria se la società:

  1. è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
  2. controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti;
  3. ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti requisiti

- totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro;

- ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro;

- dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 10 unità.La versione antecedente nella norma, infatti, imponeva la nomina degli organi di controllo nel caso di superamento per due esercizi consecutivi di due dei tre limiti indicati dall’articolo 2435-bis, primo comma, c.c.

In sostanza, la novella normativa in commento ha modificato i parametri di cui alla lettera c).

L’obbligo della nomina dell’organo di controllo o del revisore viene meno se per tre esercizi consecutivi, non è stato superato alcuno dei parametri di cui alla predetta lett. c). 

Con riferimento alla decorrenza di dette modifiche, la legge n. 14/2019 dispone che le S.R.L. in essere alla data del 16 marzo 2019 (data di entrata in vigore delle modifiche), qualora ricorrano i requisiti richiesti dall’articolo 2477, c.c. devono:

  1. nominare l’organo di controllo o il revisore;
  2. se necessario, uniformare l’atto costitutivo e lo statuto alle nuove disposizioni,

entro i successivi 9 mesi (ossia entro il 16 dicembre 2019). Fino a tale data, le previgenti disposizioni dell’atto costitutivo e dello statuto conservano la loro efficacia anche se non sono conformi alla vigente versione dell’articolo 2477, comma 1. c.c.

Per espressa previsione normativa, ai fini della prima applicazione delle nuove regole, ai fini della verifica del superamento dei suddetti parametri occorre fare riferimento agli esercizi 2017 e 2018.

Di conseguenza, le S.R.L. che nel 2017 e 2018 hanno superato i nuovi limiti di cui alla suddetta lett. c) sono tenuti a nominare l’organo di controllo o il revisore legale e, eventualmente ad uniformare alle nuove previsioni l’atto costitutivo e lo statuto entro il prossimo 16 dicembre.

Per maggiori informazioni, potete contattare Davide Rossetti (Davide.Rossetti@MorriRossetti.it) Name Partner, o Roberta De Pirro (Roberta.DePirro@MorriRossetti.it) Responsabile del Centro Studi.