Depositi di carburanti: assolvimento diretto dell’IVA all’atto dell’estrazione

06/04/2018 -  Davide Rossetti, Daniele Rizzo, Alberto Rizzo

Consulenza tributaria e tax compliance

La Legge di bilancio per il 2018 ha disposto che, a decorrere dal 1° febbraio 2018, l’immissione in consumo dal deposito fiscale o l’estrazione dal deposito di un destinatario registrato di benzina o gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori per uso autotrazione è subordinata al versamento dell’IVA con Mod. F24, senza possibilità di effettuare alcuna compensazione. Tale previsione è soggetta a specifiche deroghe nel caso in cui l’immissione in consumo dal deposito fiscale dei prodotti in parola avvenga per conto di un soggetto che integra specifici criteri di affidabilità o presta idonea garanzia. Con Decreto del...

Accise e destinatario registrato: dubbi interpretativi ed incertezze applicative

13/11/2017 -  Davide Rossetti, Daniele Rizzo

Consulenza tributaria e tax compliance

Il D.Lgs. n. 504/1995 (TUA) individua una ristretta cerchia di soggetti abilitati al trattamento dei prodotti sottoposti alle accise. Tra tali soggetti si annoverano sia quelli che fabbricano, detengono e movimentano prodotti in regime di sospensione da accisa, sia coloro che svolgono attività commerciali relative a prodotti sui quali l’accisa è già stata assolta. Per i primi, la normativa nazionale individua l’istituto chiave del “deposito fiscale”, fornendo una puntuale definizione dei relativi requisiti soggettivi ed oggettivi, quale quella del depositario autorizzato, cioè del titolare e responsabile del deposito stesso. Soggetto divers...

Oli lubrificanti e imposta sul consumo: opportunità e soluzioni

04/10/2017 -  Davide Rossetti, Daniele Rizzo

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1993, a seguito dell’emanazione del Decreto Legge del 31 dicembre 1992, n. 513, sono state recepite nell’ambito dell’ordinamento nazionale le Direttive UE per l’armonizzazione delle accise di taluni prodotti, fra i quali gli oli minerali. Nel recepimento di tali direttive, in Italia, nonostante le disposizioni UE imponessero l’esenzione dalle accise degli oli lubrificanti, non solo non è stata recepita l’esenzione, ma in luogo delle previgenti imposte di fabbricazione è stata introdotta l’imposta sul consumo, onere che riduce la competitività internazionale delle aziende italiane operanti nel settore. Considerato che l’...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Il sottoscritto, preso atto dell’informativa qui riportata che dichiara di aver letto in ogni sua parte, inviando la richiesta di sottoscrizione acconsente al trattamento dei propri dati personali, per la finalità di cui al § 4 sezione C per l’iscrizione alla mailing list di Morri Rossetti al fine di ricevere comunicazioni informative e/o pubblicitarie.

Accetti termini e codizioni