Violenza di genere e domestica. Approvata la legge contro la violenza sulle donne

18/07/2019 -  Marta Vignati, Francesco Rubino

Corporate Criminal Liability

Il 17 luglio 2019 è stato approvato dal Senato della Repubblica il disegno di legge (AS n. 1200) c.d. Codice Rosso finalizzato a tutelare le vittime di violenza di genere e domestica. Si tratta di un provvedimento che introduce nuove fattispecie di reato, inasprisce le pene per delitti già esistenti e accelera l’iter dei procedimenti penali che riguardano i casi di violenza. In particolare, il nuovo testo di legge aumenta le pene per chi commette i reati di violenza sessuale, atti persecutori, maltrattamenti contro familiari e conviventi e modifica l'omicidio aggravato dalle relazioni personali estendendo il campo di applicazione delle circostanze aggravanti. Al contempo ...

Sequestro e confisca di prevenzione. La tutela dei terzi creditori alla luce della sentenza della Corte Costituzionale n. 26/2019

17/07/2019 -  Francesco Rubino

Diritto penale dell’economia e dell’impresa

La questione giuridica sottesa alla pronuncia in commento attiene alla legittimità costituzionale dell'art. 1 comma 198 della legge 228 del 2012 nella parte in cui limita alle specifiche categorie di creditori ivi menzionati la possibilità di ottenere soddisfacimento dei propri crediti sui beni del proprio debitore che siano stati attinti da confisca di prevenzione.Il vaglio di legittimità della predetta disposizione normativa non può prescindere dal bilanciamento tra i due interessi che si contrappongono in materia: da un lato, l'interesse pubblico a garantire l'ordine e la sicurezza attraverso la sottrazione dei profitti illecitamente accumulati a coloro che se ...

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte art. 11 Dlgs 74/2000

05/03/2019 -  Francesco Rubino, Elisa Mazzucchelli

Corporate Criminal Liability

Risponde del delitto di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, previsto dall'art. 11 d.lgs. 74/2000, il soggetto che, dopo aver ricevuto la notifica di cartelle di pagamento, istituisca un trust familiare, conservando il potere di disporre di tali beni senza limitazioni, potendo desumersi lo scopo di frodare il fisco dal fatto che il trust è stato istituito in epoca successiva alla notificazione delle predette cartelle.La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati de Il Penalista - Giuffrè, per maggiori informazioni clicca qui.


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni