Più tempo per emettere le fatture e per detrarre l’IVA

29/03/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il decreto fiscale 2019 concede più tempo per detrarre l’IVA nelle liquidazioni infrannuali. Infatti, partecipano alla liquidazione IVA mensile/trimestrale anche le fatture relative ad operazioni effettuate nel mese precedente, ma le cui fatture sono state ricevute e registrate entro il giorno 15 del mese successivo. Tale previsione - che già risulta applicabile nel primo semestre 2019 (periodo per il quale è stata ammessa la moratoria delle sanzioni) - acquisterà ancora maggiore rilevanza dal 1° luglio 2019, data a decorrere dalla quale è ammessa l’emissione della fattura immediata entro i 10 giorni successivi all’effettuazione dell&r...

Responsabilità dell’Internet Service Provider e intelligenza artificiale

26/03/2019 -  Federica Minio

Diritto della proprietà intellettuale

Con sentenza n. 7708 del 19 marzo 2019 la Suprema Corte ha fatto il punto in tema di responsabilità dell’Internet Service Provider, aderendo a quanto già più volte espresso dai giudici di merito (v. a esempio sentenza Mediaset v. Vimeo del 10 gennaio scorso della Sezione Specializzata in Materia di Impresa del Tribunale di Roma, (al cui breve commento si rimanda) e allineandosi alle pronunce della Corte di Giustizia. La pronuncia ha infatti stabilito che l'hosting service provider, anche passivo (nel caso specifico Yahoo), è corresponsabile assieme all’utente che ha caricato sulla piattaforma contenuti protetti da diritto d’autore nel c...

Sanatoria delle irregolarità formali alla prova della convenienza

23/03/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

È completo il puzzle della definizione agevolata delle irregolarità formali: la sanatoria consente di chiudere i conti con il Fisco nel caso di commissione di errori/omissioni aventi natura formale, con il versamento di 200 euro per singolo periodo d’imposta. Il pagamento del dovuto può essere effettuato in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2019, oppure in due rate di pari importo, di cui la prima entro la stessa data e la seconda entro il 2 marzo 2020. Non resta che fare i calcoli per verificare - anche alla luce delle sanzioni ordinariamente previste per le violazioni definibili - quando di fatto conviene aderire alla regolarizzazione. La lettura integr...

Diritto. Quando la fotografia è considerata arte?

21/03/2019 -  Federica Minio

Diritto dell’arte e dei beni culturali

Oggi apre i battenti la MIA Photo Fair (Milano, 22-25 marzo), la fiera internazionale dedicata alla fotografia, o meglio, come si legge sul sito istituzionale www.miafair.it, “La fiera internazionale d’arte dedicata alla fotografia”.Non abbiamo alcun dubbio: la fotografia è (o meglio può essere) arte. Non è certo il caso di ripercorrere tutta la storia della nascita e della sua evoluzione, e del suo stretto legame che ha sempre avuto con l’arte (tutti sanno che la prima mostra degli impressionisti del 1884 si svolse proprio nello studio di Nadar), e il dibattito che sin dalla sua nascita ha infervorito gli animi di fotografi, artisti, letterati e ...

L'ex coniuge resta Presidente del Cda anche se privo della maggioranza azionaria

21/03/2019 -  Laura Catania

Diritto di famiglia

In sede di separazione personale, H.S. e I.D. provvedevano alla suddivisione dei beni compresi nella comunione, attribuendo le partecipazioni azionarie nella società C.M.C. S.p.A. come segue: al primo una partecipazione pari al 50% del capitale sociale, alla seconda il 45% del capitale sociale medesimo. Inoltre, nell'ambito degli accordi in sede di separazione, veniva siglato dai coniugi un patto parasociale, avente durata quinquennale, “accessorio” al decreto di omologa della separazione personale, con il quale i coniugi regolavano la nomina dei membri del consiglio di amministrazione e dei sindaci della società, lasciando a H.S. la carica di presidente del consigl...

e-fattura con sanzione ridotta al 20% fino al 18 marzo

16/03/2019 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

In scadenza - per i contribuenti tenuti alla liquidazione dell’IVA con cadenza mensile - il termine ultimo per poter emettere/regolarizzare la fattura elettronica relativa ad operazioni effettuate nel mese di gennaio 2019, applicando le sanzioni nella misura ridotta al 20%. Dopo il 18 marzo 2019, troveranno applicazione in misura piena le sanzioni per omesso versamento dell’imposta e quelle relative a violazioni commesse nella documentazione e registrazione degli imponibili IVA. Resta in ogni caso salva la possibilità di ricorrere al ravvedimento operoso. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni cl...

Iscrizione VIES: da requisito sostanziale a “temporanea” violazione formale

11/03/2019 -  Davide Rossetti, Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La mancata iscrizione al VIES non preclude la possibilità di beneficiare del regime di non imponibilità IVA nell’ambito delle operazioni intracomunitarie. La stessa infatti non configura un requisito sostanziale, ma una mera violazione formale. È questo il recente chiarimento fornito dall’Agenzia delle entrate, che supera le precedenti indicazioni rese con la Circolare n. 39/E/2011 e la Risoluzione n. 42/E/2012. Allineandosi all’orientamento della Corte di Giustizia UE (Causa C-21/16 del 9 febbraio 2017) l’Agenzia precisa che la mancata iscrizione al VIES, in assenza di comportamenti fraudolenti, pur integrando una violazione formale, non costitui...

Pace fiscale: tutte le strade per chiudere i conti con il Fisco. Con lo sconto

08/03/2019 -  Roberta De Pirro

Contenzioso tributario

Dal decreto fiscale alla legge di Bilancio 2019: sono tanti gli strumenti a disposizione dei contribuenti per fare pace con il Fisco usufruendo di qualche sconto. Il legislatore ha tracciato una mappa di misure che permettono di sanare le pendenze con l’Erario a seconda delle circostanze nelle quali si versa: dalla definizione del processo verbale di constatazione alla definizione degli atti del procedimento di accertamento fino alla chiusura agevolata delle liti pendenti. Senza dimenticare la sanatoria delle irregolarità formali e il saldo e stralcio dei ruoli da omesso versamento per quanti sono in difficoltà economiche. La lettura integrale dell'articolo è riser...

Ammissibilità della domanda di accertamento della legittimità del licenziamento da parte del datore di lavoro

05/03/2019 -  Alessandra Boati

Diritto del lavoro

Anche le controversie introdotte dal datore di lavoro per l'accertamento della legittimità del licenziamento comminato al dipendente ricadono nell'ambito di tutela dell'art. 18 della L. 300/1970 in quanto, essendo tale rito funzionale alla certezza - in tempi ragionevolmente brevi - dei rapporti giuridici di lavoro, va riconosciuta la medesima tutela giurisdizionale ad entrambe le parti del rapporto sostanziale, in base al principio costituzionale di equivalenza nell'attribuzione dei mezzi processuali esperibili. In relazione al medesimo licenziamento, infatti, non potrebbe essere ammessa la possibilità di due giudizi, l'uno, intrapreso dalla parte datoriale, con rito ordinario...

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte art. 11 Dlgs 74/2000

05/03/2019 -  Francesco Rubino, Elisa Mazzucchelli

Corporate Criminal Liability

Risponde del delitto di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, previsto dall'art. 11 d.lgs. 74/2000, il soggetto che, dopo aver ricevuto la notifica di cartelle di pagamento, istituisca un trust familiare, conservando il potere di disporre di tali beni senza limitazioni, potendo desumersi lo scopo di frodare il fisco dal fatto che il trust è stato istituito in epoca successiva alla notificazione delle predette cartelle.La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati de Il Penalista - Giuffrè, per maggiori informazioni clicca qui.


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni