Spesometro trimestrale: salta la scadenza di settembre 2018

17/07/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il decreto Dignità ridisegna le scadenze per l’invio dello spesometro 2018: i contribuenti che hanno deciso di inviare lo spesometro con cadenza trimestrale possono inviare i dati relativi alle fatture emesse e ricevute nel terzo trimestre del 2018 entro il 28 febbraio 2019, termine ultimo - questo - anche per l’invio dei dati relativi al quarto trimestre del 2018. Si conclude così, salvo sorprese dell’ultimo minuto, la storia dello spesometro, introdotta nel 2010 e oggetto di modifiche ripetute nel corso degli ultimi due anni. Il ravvicinarsi delle scadenze, le modifiche alle modalità di invio dei dati ed, infine, la soppressione dell’obbligo han...

Spesometro 2018: restyling e chiarimenti delle Entrate

06/04/2018 -  Davide Rossetti, Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

E' il 2018 l’ultimo anno in cui occorre inviare all’Agenzia delle entrate i dati relativi alle fatture emesse, ricevute e registrate. Dal 1° gennaio 2019, infatti, a seguito dell’obbligo della fatturazione elettronica anche nell’ambito delle transazioni tra soggetti residenti nel territorio dello Stato da parte della Legge di bilancio 2018, non occorrerà più assolvere tale obbligo comunicativo. E proprio mentre si decide l’abrogazione del c.d. spesometro, il collegato alla legge di bilancio per il 2018 (D.L. n. 148/2017) accogliendo, seppur in parte le richieste palesate dagli operatori del settore, apporta alcune modifiche alla versione dello ...

Spesometro al 6 aprile 2018: dichiarazione IVA senza controllo preventivo?

13/02/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il differimento al 6 aprile 2018 dell’invio dello spesometro relativo al secondo semestre 2017 mette a rischio il controllo della dichiarazione annuale IVA prima del suo invio. Se si rilegge la relazione illustrativa al D.L. n. 193/2016, che ha modificato da annuale a trimestrale la cadenza per inviare lo spesometro e ha introdotto l’obbligo di trasmettere trimestralmente i dati delle liquidazioni periodiche effettuate, ci sia accorge che il differimento probabilmente non permetterà all’Agenzia di incrociare i dati ricevuti entro il 30 aprile 2018. E così quell’incastro di scadenze voluto dal legislatore per ridurre il gap IVA dell’Italia verso l&r...

Spesometro e detrazione IVA: alleati nella lotta all’evasione?

01/02/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute e nuovo termine per esercitare il diritto alla detrazione IVA legati a doppio filo nella lotta contro l’evasione IVA? Sembra essere questa la strategia che il legislatore fiscale ha messo in campo per ridurre l’evasione IVA, almeno per il 2018. Dal 2019, con la previsione, contenuta nella legge di Bilancio 2018, dell’obbligo generalizzato della fatturazione elettronica e la trasmissione delle fatture tramite il Sistema di Interscambio - SdI, l’Agenzia delle Entrate dovrebbe disporre in automatico di tutti i dati necessari per combattere il fenomeno dell’evasione. La lettura integrale dell'articolo è r...

Spesometro: ultimo invio annuale entro il 20 aprile

14/04/2017 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Si avvicina la data per l’invio dello spesometro relativo al 2016 da parte dei soggetti passivi IVA che liquidano l’imposta con cadenza trimestrale. Per l’ultima volta, entro per il prossimo 20 aprile, i soggetti IVA devono inviare il modello polivalente con cadenza annuale. Infatti, a seguito delle modifiche introdotte dal decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017, a decorrere dal 2017 l’invio dei dati relativi alle fatture emesse e ricevute deve avvenire con cadenza trimestrale (con cadenza semestrale per il solo 2017). Con la scadenza del 20 aprile 2017 si conclude l’era dell’invio annuale dello spesometro. Infatti, a seguito delle modifi...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni