Accordi di ristrutturazione dei debiti: le soluzioni per l’imprenditore

 - 

Crisi d'impresa

Gli accordi di ristrutturazione dei debiti dell’imprenditore devono essere accompagnati dal piano economico finanziario che ne consente l’esecuzione. È questa una delle principali novità previste dallo schema di decreto legislativo che introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri. Vengono, inoltre, introdotti gli accordi di ristrutturazione agevolati che possono essere stipulati con creditori che rappresentino almeno il 30% dei crediti. Infine, vengono confermati gli accordi ad efficacia estesa nei confronti di banche e intermediari finanziari.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.