Branch exemption e CFC: utili tassati per intero in capo alla casa madre

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Gli utili e le perdite delle stabili organizzazioni site in Stati o territori a regime fiscale privilegiato - Black list e, quindi, incluse nel perimetro dell’esenzione - branch exemption - concorrono integralmente alla formazione del reddito in capo alla casa madre al momento della distribuzione ai soci di casa madre. È quanto ha previsto l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 28 agosto 2017, che ha dettato le disposizioni di attuazione della disciplina della branch exemption, introdotta dal decreto Internazionalizzazione.

Con la pubblicazione del provvedimento n. 2017/165138 del 28 agosto 2017, l’Agenzia delle Entrate ha finalmente fornito le disposizioni attuative della disciplina della branch exemption contenuta nell’art. 168-ter TUIR ed introdotta dal D.Lgs. n. 147/2015 (decreto Internazionalizzazione).
La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.