Fattura elettronica: quando scatta la sanzione per omesso versamento

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

L’emissione della fattura elettronica entro il termine per effettuare la seconda liquidazione IVA comporta l’applicazione della sanzione per omesso versamento IVA. È quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate. La riduzione dell’80% si applica solo alla sanzione prevista per violazioni relative alla documentazione e registrazione degli imponibili IVA. Viene ancora una volta confermato che l’autofattura emessa in formato elettronico per assolvere gli obblighi IVA in caso di ricezione di una fattura in reverse charge deve riportare il codice TD01 nel campo “Tipo documento”. Infine, in merito alla detrazione IVA, viene precisato che, nel caso di acquisto di carburante per autotrazione presso distributori automatici, privi di lettore QRcode, per detrarre l’IVA e per dedurre il costo ai fini delle imposte dirette è sufficiente conservare la ricevuta di pagamento.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.