Delocalizzazioni: come indicare il recupero dell’iperammortamento nella dichiarazione dei redditi

19/07/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La delocalizzazione all’estero e la cessione a titolo oneroso dei beni ammessi all’iperammortamento durante il periodo di fruizione dell’agevolazione determina la restituzione del beneficio fiscale goduto. E’ quanto prevede il decreto Dignità. Il recupero avviene mediante una variazione in aumento del reddito imponibile del periodo d’imposta in cui si verifica la cessione a titolo oneroso o la delocalizzazione degli investimenti agevolati per un importo pari alle maggiorazioni delle quote di ammortamento complessivamente dedotte nei precedenti periodi d’imposta, senza applicazione di sanzioni ed interessi. Come compilare la dichiarazione dei redditi...

Iper-ammortamento su beni delocalizzati: si può evitare la recapture?

10/07/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Recupero dei benefici fiscali relativi all’iperammortamento solo pro-futuro. È quanto emerge dal decreto Dignità, che fa così salve eventuali cessioni e delocalizzazioni effettuate in passato dalle imprese. Pertanto, se le imprese che beneficiano dell’iperammortamento hanno delocalizzato in strutture produttive site all’estero i beni oggetto dell’agevolazione, non sono soggette alla restituzione del beneficio fiscale se la delocalizzazione è avvenuta prima dell’entrata in vigore del decreto Dignità. Esistono alternative percorribili per evitare l’effetto recapture dell’agevolazione concessa per l’iperammortame...

Iperammortamento: ipotizzato l’accesso ai benefici solo per beni localizzati in Italia

04/07/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La bozza del decreto dignità vuole mettere un freno alle delocalizzazioni selvagge delle imprese italiane che hanno fruito di contributi pubblici. Interviene, in particolare, sulla fruizione dell’iperammortamento per investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico, che rientrano nel Piano Industria 4.0, stabilendo che, se nel corso del periodo di fruizione del beneficio, i beni agevolati vengono ceduti a titolo oneroso o sono destinati o trasferiti a strutture produttive situate all’estero, si procede al recupero delle agevolazioni fiscali riconosciute. Quali sono gli altri limiti posti dallo schema di decreto? La lettura integrale dell'arti...

Super e iperammortamento: cosa fare per non perdere i benefici fiscali

04/06/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Per la fruizione di super e iperammortamento occorre fare attenzione a scadenze ed adempimenti. I contribuenti che intendono beneficiare delle maggiorazioni di costo, rispettivamente del 40% e del 150%, devono fare i conti con il susseguirsi delle modifiche che hanno interessato le agevolazioni per gli investimenti Industria 4.0. La prima scadenza a cui porre attenzione è quella del 30 giugno, entro la quale devono intendersi effettuati gli investimenti realizzati nel corso del 2017 al fine di poter beneficiare della maggiorazione del costo del 40%. Cosa occorre fare per non perdere i benefici fiscali? La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano...

Acconti IRPEF/IRES 2018 e l'insidia dei super ammortamenti

01/06/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Gli investimenti effettuati in beni materiali strumentali nuovi che possono fruire della maggiorazione di costo del 40% (c.d. super-ammortamento) giocano un ruolo di rilievo ai fini della determinazione dell’acconto IRPEF/IRES per il 2018, il cui versamento della prima rata è ormai imminente. A tal riguardo, quello che rileva è l’individuazione del momento in cui detti investimenti sono effettuati. Le imposte del 2017, infatti, devono essere rideterminate per il calcolo dell’acconto 2018 solo se la stessa è stata condizionata da super-ammortamenti relativi ad investimenti effettuati nel 2015 e 2016. Diversamente, ossia per investimenti effettuati dopo i...

Iper-ammortamento dal 2017 se la perizia di stima è consegnata in tale anno

16/02/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Assonime, nella circolare n. 4 del 7 febbraio 2018, ha fornito chiarimenti in materia di iper-ammortamento e nello specifico alla tempistica entro cui l’impresa deve entrare in possesso della perizia di stima. Un’impresa che ha effettuato un investimento in un bene di cui all’allegato A della Legge di Bilancio per il 2017 nel corso del 2017 e nello stesso anno ha interconnesso il bene al sistema aziendale, ha diritto a fruire dell’iper-ammortamento, ma questo di fatto le spetterà nel corso del suddetto periodo d’imposta solo se entro il 31 dicembre dello stesso anno la medesima impresa entra in possesso della perizia. Diversamente, se l’impresa acqu...

Iper-ammortamenti anche per i magazzini automatizzati

14/02/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

L’Agenzia delle Entrate, in occasione di un incontro con la stampa specializzata, tenutosi il 1° febbraio 2018, ha reso una serie di interessanti chiarimenti, in merito ai c.d. “iper-ammortamenti”. In particolare è stato precisato che in caso di sostituzione del bene agevolato, durante il periodo di fruizione della maggiorazione del costo del 150%, si realizza un effetto recapture del beneficio fruito, se il bene nuovo non presenta caratteristiche analoghe o superiori a quelle del bene sostituito. Inoltre, è stato puntualizzato che il requisito dell’interconnessione non si considera soddisfatto nel caso in cui lo scambio di informazioni tra il sistem...

Super e iper-ammortamenti trovano la proroga anche per il 2018

26/01/2018 -  Roberta De Pirro, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

La legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di bilancio per l’anno 2018), proroga anche per gli investimenti effettuati nel 2018 super ed iper-ammortamenti. Introdotti al fine di favorire lo sviluppo industriale del Paese in chiave Industria 4.0, nel contesto di quella che viene comunemente definita la quarta rivoluzione industriale, gli incentivi in parola interessano investimenti sia in beni materiali strumentali nuovi, quelli ad alto contenuto tecnologico, funzionali alla trasformazione tecnologica o digitale dell’impresa, che in quelli immateriali.La lettura integrale dell'articolo è riservata aghli abbonati di Mysolution, per maggiori informazioni clicca qui.

Iper e super ammortamento: proroga positiva per Confindustria

16/01/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Giudizio positivo di Confindustria sulla proroga prevista dalla legge di Bilancio 2018 per iper e super ammortamento. L’estensione dell’ambito temporale permetterà alle imprese di avere più tempo per modernizzare i processi produttivi che di spesso richiedono tempi consistenti per il loro completamento. La limitazione degli iperammortamenti ad un solo anno, così come previsto dalla legge di bilancio per il 2017, si sarebbe di fatto tradotta in un rischio di penalizzazione per quelle imprese che, per effetto dell’introduzione della stessa, avevano avviato, nel 2017, processi di trasformazione produttiva. Quali sono le novità in merito alla sostitu...

Super e iperammortamento: proroga al 2018 con “alert” temporali

07/11/2017 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La legge di Bilancio 2018 ha prorogato il super e l’iperammortamento. Quali sono gli impatti delle novità in merito al momento temporale di effettuazione degli investimenti? Con particolare riferimento al super ammortamento si potrebbe parlare di una “riapertura dei termini” in base alla quale occorrerà, però, prestare attenzione al fine di verificare la possibilità di fruire della maggiorazione nella misura del 40% o 30%. Per poter beneficiare dell’iperammortamento dovrà, invece, essere soddisfatta una duplice condizione: entrata in funzione e interconnessione del bene al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni