Country by country reporting: senza impatto diretto sul transfer pricing

 - 

Tax advisory and tax compliance

Le informazioni contenute nel country by country reporting non hanno rilevanza diretta sui prezzi di trasferimento. Le rettifiche alle politiche di transfer pricing adottate dalle imprese appartenenti a gruppi multinazionali potranno essere eventualmente rettificate solo a seguiti di controlli effettuati dall’Agenzia delle Entrate. È quanto previsto dal decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze che ha dettato le modalità, i termini e le condizioni per la presentazione della rendicontazione annuale paese per paese prevista dalla legge di Stabilità 2016.

Le rettifiche sui prezzi di trasferimento da parte dell’Agenzia delle Entrate non possono essere basate sulle informazioni contenute nel country by country reporting.
È quanto emerge dal D.M. 23 febbraio 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’8 marzo 2017, con il quale sono stati definiti modalità, termini e condizioni per la trasmissione annuale della rendicontazione country by country, introdotta dalla legge di Stabilità 2016.
La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.