Deduzione integrale del costo del lavoro: come compilare il modello IRAP 2016

 - 

Tax advisory and tax compliance

La legge di Stabilità 2015 ha previsto l’integrale deducibilità dalla base imponibile IRAP del costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato che eccede le vigenti deduzioni. Nella dichiarazione IRAP 2016, tale deduzione trova spazio nel quadro IS, rigo IS7. Nello stesso quadro, sezione XVII deve essere riportato un credito d’imposta pari al 10% dell’imposta lorda, utilizzabile in compensazione mediante modello F24 a decorrere dal periodo d’imposta di presentazione della corrispondente dichiarazione, riconosciuto dalla stessa legge ai soggetti passivi IRAP che non si avvalgono di lavoratori dipendenti.

Trova spazio nella dichiarazione IRAP 2016 la previsione della legge di Stabilità per il 2015 (legge n. 190/2014) che stabilisce l’integrale deducibilità dalla base imponibile IRAP di società di capitali ed enti commerciali, società di persone ed imprese individuali, banche, assicurazioni ed enti finanziari, professionisti e produttori agricoli del costo complessivo per il personale dipendentecon contratto a tempo indeterminato che eccede le vigenti deduzioni.

Come chiarito dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 22/E/2015, la deduzione spetta anche alle public utilities e va quantificata come differenza tra il costo complessivo dei dipendentistabilizzati” e le deduzioni già spettanti per gli stessi dipendenti (e, cioè, i contributi per le assicurazioni obbligatorie contro gli infortuni sul lavoro, il c.d. cuneo fiscale, le deduzioni per i disabili e per il personale addetto alla ricerca e sviluppo, le indennità di trasferta per le imprese di autotrasporto, la deduzione per le imprese con componenti positivi non superiori a 400mila euro e quella per l’incremento della base occupazionale).

La lettura dell'intero articolo è riservata agli Abbonati de IPSOA, per ulteriori informazioni clicca qui.