Gruppo IVA: l’Agenzia fornisce chiarimenti sull’interpello

Tax advisory and tax compliance

Le istanze finalizzate a superare le presunzioni di esclusione o inclusione nel gruppo IVA possono essere legittimamente presentate anche prima dell’esercizio dell’opzione di costituzione dello stesso, mediante presentazione di apposita istanza di interpello. È quanto chiarito dall’Agenzia delle entrate, con la Risoluzione n. 54/E/2018, ove ha reso precisazioni sulle modalità di presentazione delle istanze di interpello probatorio (ex articolo 70-ter, commi 5 e 6, del DPR n. 633/1972) finalizzate all'esclusione o all'inclusione di soggetti passivi d’imposta in un Gruppo IVA.

 

Rif. Agenzia delle entrate, Risoluzione 10 luglio 2018, n. 54/E