Rating di legalità e compliance aziendale: nuovi strumenti di accesso al credito pubblico e privato alla luce del d.m. 57/2014 del Ministro dell'Economia e delle Finanze e del Ministro dello Sviluppo Economico

 - 

Others

La Responsabilità Amministrativa delle Società e degli Enti, (ed. cartacea n. 4, ottobre – dicembre 2014, sezione “Modelli Organizzativi e Gestionali”).

I recenti interventi normativi in materia di Rating di Legalità si collocano nel più ampio panorama delle misure volte a sviluppare un'attività di impresa improntata il più possibile a principi di trasparenza e legalità, inducendo le imprese attive sul territorio italiano a dotarsi sempre più spesso di particolari strumenti di compliance aziendale.

Nello specifico, il D.M. 57/2014 del Ministro dell'Economia e delle Finanze e del Ministro dello Sviluppo Economico si inserisce in questo contesto e contribuisce ulteriormente nel fare chiarezza sulle modalità attraverso le quali il Rating dovrà essere considerato in sede di finanziamenti da parte della Pubblica Amministrazione e di accesso al credito bancario. L'articolo affronta questa tematica con l'intento di fornire, da un lato, una sintesi di aggiornamento sulla normativa vigente e, dall'altro, delle brevi considerazioni in attesa di verificare, in un arco di tempo necessariamente più lungo, quelle che saranno le concrete modalità di effettiva considerazione del Rating derivanti dai provvedimenti attuativi che il decreto rimette alle Pubbliche Amministrazioni e agli Istituti di credito.

La lettura dell'intero articolo è riservata agli Abbonati, per ulteriori informazioni cliccare qui.