Saldo IVA 2017 al 30 giugno: conviene?

 - 

Tax advisory and tax compliance

Venerdì 16 marzo 2018 è scaduto il termine per il versamento del saldo IVA 2017 da parte dei contribuenti che liquidano l’imposta con cadenza trimestrale. Peraltro, i contribuenti che non hanno provveduto al versamento potrebbero averlo fatto volontariamente, tenendo conto delle modifiche che hanno interessato la disciplina relativa alla detrazione IVA ad opera della Manovra correttiva 2017 e dei chiarimenti resi dall’Agenzia delle Entrate. Il differimento del versamento al 30 giugno 2018 potrebbe, infatti, essere stato dettato dal fatto che, dal 2017, il saldo IVA viene influenzato dalle fatture passive ricevute entro il 31 dicembre 2017, ma registrate entro il 30 aprile 2018, in un apposito sezionale dei registri IVA.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggiori informazioni clicca qui.