L'iva segue l'ubicazione dell'immobile e non più il committente

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1° gennaio 2017 i servizi legali relativi al trasferimento della proprietà dei beni immobili sono considerati territorialmente rilevanti ai fini IVA nel Paese ove le proprietà immobiliari sono ubicate e non più in quello del loro committente.

È questa una delle principali novità contenute nel Regolamento 1042/2013, che integrando e modificando il Regolamento 282/2011, fornisce una puntuale definizione del concetto di bene immobile e dei servizi ad esso relativi. L’elemento caratterizzante della definizione di bene immobile, resa dall’art. 13-ter del regolamento 282/2011, è quello della fissità di una determinata struttura al suolo, o di un qualsiasi elemento o apparecchio che costituisca parte integrante o sia installato in maniera permanente alla struttura stessa.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidianodelfisco.