Locazioni commerciali: possibile l’arbitrato per controversie relative al canone

AMBITO LEGALE

La Corte di Cassazione – ordinanza a SS.UU. del 27/06/2017 n. 14861 - ha chiarito che il divieto di arbitrato previsto dall’art. 54 della Legge sull’Equo Canone per le controversie che riguardano la determinazione del canone nelle locazioni commerciali deve ritenersi abrogato. il nodo interpretativo che la Corte è stata chiamata a risolvere riguarda l’interpretazione della L. 431/1998 che ha abrogato il predetto divieto per le locazioni ad uso abitativo, senza nulla specificare in merito alle locazioni per uso diverso. I Giudici hanno chiarito che il paradigma dell'interpretazione costituzionalmente orientata impone di propendere per un’interpretazione estensiva, che vuole abrogato l'art. 54 della legge n. 392 del 1978 nella sua interezza con il conseguente venir meno, anche nella locazione di immobili urbani ad uso diverso da quello di abitazione, del divieto della clausola di deferimento ad arbitri delle controversie relative alla determinazione del canone.

 

Rif. Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza 27 giugno 2017, n. 14861