Modifica della soglia di accesso all’interpello sui nuovi investimenti

Contenzioso tributario

È stato ridotto da 30 a 20 milioni di euro il valore minimo degli investimenti per l’accesso all’istituto dell’interpello sui nuovi investimenti effettuati in Italia, da imprese residenti o straniere, da cui derivano significative e durature ricadute sull’occupazione.

Tale disposizione si applica alle istanze di interpello presentate dai contribuenti a decorrere dal 1° gennaio 2019.