Profili processuali del beneficium excussionis a favore del cessionario di azienda ex art.14 d.lgs. n.472/1997

 - 

Contenzioso tributario

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione negli obiter dicta della sentenza n.28709/2020 offrono notevoli spunti ricostruttivi in relazione allo svolgimento processuale della responsabilità del cessionario di azienda che non agisce in frode dell'interesse erariale. In particolare, i giudici chiariscono come il cessionario possa eccepire il mancato rispetto dell'ordine legale di escussione davanti al giudice tributario, impugnando il primo atto della riscossione a lui notificato. L'annullamento dell'atto segue solo alla circostanza che non si possa ritenere provata l'incapienza del cedente, evento la cui prova grava sull'agente della riscossione.

L'articolo in forma integrale è disponibile su Rivista di Diritto Tributario.