Decreto fiscale: lo spesometro si fa in quattro

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

L’Invio dello spesometro con cadenza trimestrale è una delle novità più inaspettate contenute nel decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017. Alla comunicazione dei dati relativi alle operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate dai soggetti passivi si aggiunge poi, con la stessa cadenza, a decorrere dal prossimo 1° gennaio 2017, anche la comunicazione relativa alle liquidazioni periodiche effettuate, indipendentemente dalla cadenza con cui è stata effettuata la liquidazione dell’IVA (mensile o trimestrale). Quali scenari si potranno verificare a partire dal 1° gennaio prossimo?

 

La lettura dell'intero articolo è riservata agli Abbonati del Quotidiano Ipsoa.