Depositi IVA

Consulenza tributaria e tax compliance

A decorrere dal 1° aprile 2017, la disciplina relativa ai depositi IVA subisce le seguenti modifiche:

  1. i) Beni oggetto di introduzione nel deposito

possono essere introdotti tutti i beni, a prescindere dal luogo di stabilimento o identificazione del cessionario (ITA, UE o extra-UE);

 

  1. ii) Estrazione dei beni dal deposito
  • si procede al versamento dell’IVA secondo le modalità ordinarie nel caso in cui i beni siano stati introdotti nel deposito in esecuzione di un’importazione o di un acquisto interno. Al pagamento provvede il gestore del deposito, in nome e per conto del soggetto che procede all’estrazione, mediante modello F24, entro il giorno 16 del mese successivo a quello dell’estrazione;
  • l’imposta viene assolta mediante l’applicazione del meccanismo del reverse charge, se i beni introdotti nel deposito sono stati oggetto di un acquisto intracomunitario;
  • l’IVA non viene versata se il soggetto che provvede all’estrazione è un esportatore abituale.

 
Rif. Decreto Legge 22 ottobre 2016, n. 193, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 ottobre 2016, n. 249