Tassabile il rimborso forfetario delle spese telefoniche ai dipendenti

Consulenza tributaria e tax compliance

Costituiscono redditi di lavoro dipendente le somme erogate dalla società a titolo di rimborso forfetario delle spese telefoniche sostenute dai dipendenti, ovvero nel caso in cui la quota aziendale non sia determinata secondo elementi oggettivi e accertabili sotto il profilo documentale, non essendo ammesso un criterio forfetario per il rimborso di tali spese.

Con la risoluzione n. 74/E del 20 giugno 2017, l’Agenzia delle Entrate ha affrontato la tematica relativa alla rilevanza fiscale dei rimborsi spese erogati nei confronti dei dipendenti, precisando che l’adozione di un criterio forfetario di rimborso comporta che le somme rimborsate al dipendente siano da considerare a tutti gli effetti come reddito di lavoro dipendente. Ciò in quanto il criterio forfetario non consente di determinare la “quota aziendale” delle spese telefoniche sulla base di elementi oggettivi e accertabili con apposita documentazione.

 

Rif. Agenzia delle entrate, Risoluzione n. 74/E del 20 giugno 2017