Registrazioni effettuate dal dipendente sul luogo di lavoro: le ultime pronunce della Suprema Corte e i precedenti giurisprudenziali

 - 

Diritto del lavoro

Due recenti pronunce della Suprema Corte di Cassazione, Cass., sez. lav., 10 maggio 2018, n. 11322, e Cass., sez. lav., ord. 16 maggio 2018, n. 11999, hanno nuovamente posto l'attenzione sul tema delle registrazioni effettuate sul luogo di lavoro da un dipendente all'insaputa degli interlocutori, materia che da sempre è caratterizzata dall'estrema volatilità degli orientamenti giurisprudenziali. Anche le due sentenze in commento confermano questa tendenza, ribadendo una volta di più il necessario intervento delle Sezioni unite, al fine di dirimere la questione in modo definitivo.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati de Il Giuslavorista - Giuffrè, per maggiori informazioni clicca qui.