Rottamazione-bis: alla cassa entro il 31 luglio

23/07/2018 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Mancano ormai pochi giorni alla scadenza del termine per il pagamento - in unica soluzione ovvero della prima rata - delle somme dovute per rottamare i ruoli affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2017. Gli importi devono essere versati entro martedì 31 luglio 2018. La possibilità di ricorrere alla definizione agevolata - c.d. rottamazione-bis - anche per il 2017 è stata confermata dal Collegato fiscale alla legge di Bilancio 2018. In caso di mancato versamento ovvero di versamento in misura ridotta o in ritardo, il contribuente perde i benefici previsti della rottamazione. Quali opzioni di pagamento sono a disposizio...

Rottamazione bis: per il 2017 copre solo 9 mesi

05/03/2018 -  Francesco Naio, Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Nel prorogare i termini per aderire alla definizione agevolata dei ruoli, il Collegato fiscale 2018 ne ha disposto la riapertura anche a vantaggio dei contribuenti che non avevano aderito alla prima edizione della rottamazione. Sono ammessi alla rottamazione unicamente i ruoli affidati all’Agente della riscossione tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2017. Sono esclusi dalla rottamazione i debiti non definibili in base alla legge, ovvero interessati da dichiarazione di adesione alla precedente edizione della procedura definitoria, accolta oppure rigettata dall’Agente della riscossione. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, pe...

Piani di dilazione scaduti al 31 dicembre 2016: quando conviene rottamare?

26/02/2018 -  Francesco Naio, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

Rottamazione bis anche per chi, pur avendo presentato istanza per aderire alla prima edizione della definizione agevolata dei ruoli, è stato escluso perché al 24 ottobre 2016 non era in regola con i piani di rateazione in essere, non avendo corrisposto le rate scadute il 31 dicembre 2016. L’adesione avviene presentando all’Agenzia delle Entrate-Riscossione - entro il 15 maggio 2018 - il modello DA 2000/17. Ora, a pochi mesi di distanza dalla scadenza, si rende quanto mai opportuno ragionare in termini di calcoli di convenienza circa l’adesione alla nuova procedura. Occorre, pertanto, valutare se insistere nella via della compliance con il fisco sia più...

Rottamazione bis: riammessi anche i contribuenti che hanno aderito alla prima edizione

22/02/2018 -  Francesco Naio

Consulenza tributaria e tax compliance

Ammessi alla seconda edizione della definizione agevolata dei ruoli anche i contribuenti che hanno presentato domanda per la prima edizione entro il 21 aprile 2017. In particolare, la legge di conversione del D.L. 16 ottobre 2017, n. 148 (Legge 4 dicembre 2017 n. 172 c.d. “Collegato fiscale alla Legge di bilancio per il 2018”) ha ammesso tali debitori alla fruizione della rottamazione bis - con stralcio di sanzioni e interessi di mora - riscrivendo le scadenze degli adempimenti, così da unificarle a quelle riferite ai soggetti che presentano ex novo la domanda di adesione per i ruoli affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 e fino al 30 sett...

Rottamazione bis: come compilare il modello DA 2000/17

16/02/2018 -  Francesco Naio, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

Entro il 15 maggio 2018, tutti i contribuenti che intendono accedere alla rottamazione bis per definire i carichi pendenti con l’Erario sono tenuti a presentare apposita istanza, restando manlevati rispetto a sanzioni e interessi di mora. Lo ricorda l’Agenzia delle Entrate-Riscossione nella “Guida alla compilazione del Modello DA 2000-17”, con riferimento alla riapertura della definizione agevolata disposta dal Collegato fiscale 2018. Al fine di rendere effettiva l’adesione alla definizione agevolata, è necessario che il contribuente interessato espleti correttamente tutti i relativi adempimenti. Qual è dunque l’iter procedurale da seguire? L...

Rottamazione bis: l’Agenzia fa il pieno di chiarimenti

07/02/2018 -  Roberta De Pirro, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

In un’ottica di cooperazione fisco-contribuente si pongono le risposte offerte dall’Agenzia delle Entrate dello scorso 1° febbraio, in occasione di un incontro con la stampa specializzata. Da un lato, risposte volte a porre chiarezza su una normativa tanto intricata quanto “urgente” per i contribuenti, dati gli stringenti termini per poter aderire alla seconda edizione della rottamazione, dall’altro, destinate a scandire una serie di comportamenti a cui i debitori saranno tenuti a adeguarsi, al fine di ottenere un legittimo risparmio in termini di interessi di mora e sanzioni. Ebbene, l’Agenzia delle Entrate ha offerto importanti indicazioni su come mu...

Rottamazione bis: l’istanza già presentata nel 2017 blocca l’accesso

29/01/2018 -  Francesco Naio, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

Il Collegato fiscale 2018 ha prorogato i termini per aderire alla rottamazione delle cartelle. In particolare, è stata disposta la riapertura dei termini per la definizione agevolata anche a vantaggio dei contribuenti che non avevano aderito alla prima edizione, precludendola nel contempo per i debiti indicati nell’istanza di adesione alla prima rottamazione in caso di mancato perfezionamento del pagamento integrale dei debiti tributari. A questo punto viene da chiedersi: a che pro può essere invocata la compliance tra Amministrazione Finanziaria e contribuente? Quale è lo scopo della deflazione del contenzioso, se non evitare di mettere in moto la macchina della g...

Collegato fiscale: rottamazione bis per tutti

16/11/2017 -  Roberta De Pirro, Francesco Naio

Consulenza tributaria e tax compliance

Sono ammessi alla nuova definizione agevolata dei ruoli affidati all’agente della riscossione tra il 2000 e il 31 dicembre 2016 anche i contribuenti che non hanno aderito alla prima edizione della definizione agevolata prevista dal D.L. n. 193/2016. Buone notizie anche per i contribuenti che, pur avendo aderito alla prima edizione della rottamazione, non hanno provveduto al pagamento delle rate di luglio e di settembre: potranno provvedere a regolarizzare la propria posizione debitoria entro il prossimo 7 dicembre, pagando entro tale data anche la terza rata in scadenza il 30 novembre. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa, per maggior...

Rottamazione delle liti pendenti: seconda rata in scadenza

14/11/2017 -  Roberta De Pirro, Francesco Naio

Consulenza tributaria e tax compliance

Entro il 30 novembre 2017 i contribuenti che hanno deciso di aderire alla definizione agevolata delle liti fiscali pendenti sono tenuti al pagamento della seconda rata degli importi dovuti. La seconda rata è pari al 40 per cento dell’importo totale. La rottamazione delle liti, introdotta dalla Manovra correttiva 2017, rappresenta una sorta di “chiusura del cerchio” della definizione dei carichi iscritti a ruolo prevista dal D.L. n. 193/2017: si tratta della rottamazione delle cartelle, la cui riapertura è stata prevista dal decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2018. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano...

Rottamazione cartelle, seconda rata: crediti verso la PA compensabili

25/09/2017 -  Francesco Naio

Consulenza tributaria e tax compliance

 D.M. 9 agosto 2017 apre alla compensabilità dei crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione: infatti, a partire dal termine previsto per il pagamento della seconda rata della definizione agevolata dei ruoli - sabato 30 settembre 2017, che slitta al 2 ottobre- sarà possibile accedere al beneficio compensativo. Luci e ombre di un provvedimento tardivo che, non essendo stato previsto ab origine, è tornato in danno di quei contribuenti che, essendo sprovvisti di liquidità e pur vantando un credito nei confronti della PA, hanno giocoforza dovuto rinunciare alla definizione agevolata. La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abb...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Note legali

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario

Sede legale in Piazza Duse n. 2, Milano, 20122.

C.F. e P. IVA n. 04110250968.

Copyright

Morri Rossetti e Associati – Studio Legale e Tributario opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo; si precisa inoltre che gli stessi:

  • non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale;
  • non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti.

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio e all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.

I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva di Morri Rossetti e Associati.

Ogni comunicazione e diffusione al pubblico e ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione di Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni