Trust e imposizioni in uscita: nuovo orientamento e nuove questioni

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Con la risposta a interpello 15 febbraio 2021, n. 106 l’Agenzia delle Entrate sembrerebbe aver sancito, superando il proprio precedente orientamento, l’imponibilità delle attribuzioni in trust al momento dell’eventuale devoluzione al beneficiario. Ciò a condizione che si verifichi un effettivo arricchimento di quest’ultimo. Tale conclusione è stata confermata nelle risposte a interpello del 18 maggio 2021, n. 351 e n. 352.

Il nuovo orientamento sembra determinare l’allineamento dell’Agenzia delle Entrate rispetto alla posizione maggioritaria della Corte di Cassazione. Tale nuova impostazione è sicuramente maggiormente rispettosa del principio di capacità contributiva. Essa tuttavia imporrà all’Agenzia delle Entrate la soluzione di alcune problematiche applicative di difficile soluzione.


L'articolo è disponibile in forma integrale sulla Rivista di Diritto Tributario