Unico tardivo all’ultima chiamata entro oggi

 - 

Consulenza tributaria e tax compliance

Scade oggi il termine ultimo per presentare la dichiarazione integrativa/sostitutiva per correggere eventuali errori e/o omissioni commessi in quella già presentata entro lo scorso 30 settembre nonché per inviare la dichiarazione in caso di mancata trasmissione del modello Unico entro la stessa scadenza. Contribuenti e intermediari sono, quindi, chiamati a provvedere all’adempimento dichiarativo sia per quel che concerne le imposte sui redditi (Ires e Irpef), l’Irap nonché l’Iva relativi al periodo d’imposta 2015.

La possibilità di configurare la dichiarazione presentata entro i 90 giorni successivi alla scadenza ordinaria come integrativa/sostitutiva o tardiva va considerata alla luce dell’istituto del ravvedimento operoso, ed in particolare della disposizione recata dalla lettera a-bis) del comma 1, dell’articolo articolo 13, comma 1, del Dlgs 472/97, introdotta dalla legge di Stabilità per il 2015 (legge 190/2014).

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati del Quotidiano Ipsoa.